Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Interesse per i transessuali (116539)

on . Postato in Sessualità | Letto 8 volte

Heidi 33

Buongiorno, dopo cinque anni insieme, di cui cinque mesi di matrimonio, scopro che mio marito è un assiduo frequentatore di siti pornografici, in particolar modo quelli di transessuali. Ho addirittura scoperto una videochat proprio con un transessuale, in cui mio marito mostra il pene in erezione a questa persona e dichiara, senza alcun dubbio, il forte interesse ad un rapporto di sodomia attiva, rendendosi immediatamente disponibile qualora questo transessuale avesse acconsentito. Purtroppo non so come sia andata a finire, ovvero se si siano visti o meno, ma considero il sesso virtuale come un tradimento. Ciò che vorrei sapere da voi è il perchè di questa doppia vita. Cosa trova di così interessante nei transessuali? Perchè questa ossessione per i siti pornografici? Come considera la mia figura in termini sessuali? Effettivamente i nostri rapporti non sono molto frequenti e le sue richieste di sodomizzarmi non sono rare. Mio marito ha trent'anni ed ha una buona posizione lavorativa in una multinazionale. Ultimamente il nostro rapporto è molto in crisi ma questa ricerca di pornografia è partita diversi anni fa ed ha, ahimè, accompagnato tutta la nostra storia. Grazie.

Cara Heidi, dal racconto posso dire che tuo marito soffre di pictofilia, parafilie non altrimenti specificate, che comprendono coloro che sono frequentatori di film pornografici. Le richieste fatte all'interno della coppia probabilmente ripropongono ciò che lui ha visto e il comportamento descritto nel racconto è classico; se poi è attratto dai film con transessuali si spiegano ancor più chiaramente le sue richieste. Come consiglio propongo di non accettare rapporti non condivisi, poichè si creano delle violenze che a lungo andare incidono sulla personalità; come seconda cosa consiglio di rivolgervi ad un sessuologo per capire quelle che sono le dinamiche che si svolgono all'interno dei vostri rapporti, ma credo che soprattutto tuo marito deve sottoporsi ad una psicoterapia per chiarire la sua identità. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

 

Pubblicato in data 13/04/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Ansia e derealizzazione (1511…

LukasV, 25     Salve, sto passando un periodo difficile in cui c'è di mezzo una sentenza (tra pochi giorni) per il futuro dell'affidamento di mio...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Aggressività

In psicologia indica uno stato di tensione emotiva generalmente espresso in comportamenti lesivi e di attacco. Nel corso degli anni l’aggressività...

Memoria

La memoria è quel meccanismo neuropsicologico che permette di fissare, conservare e rievocare esperienze e informazioni acquisite dall’ambiente (in...

Eiaculazione precoce

Può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione. L’eiaculazione precoce consis...

News Letters