Pubblicità

Io.... pervertito? (47242)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 682 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Daniele M., 21anni (12.1.2002)

Sono un ragazzo di 21 anni, studente, con una timidezza incredibile, che mi blocca ogni rapporto con le ragazze. Scrivo a voi perchè sono preoccupato da alcune fantasie erotiche che mi "tormentano" dalla prima pubertà e che mi sembrano anormali. Sogno infatti di diventare il giocattolo preferito e l'oggetto delle "attenzioni" di donne giganti (non 2 metri, qualcosa tipo i viaggi di gulliver), che non mi lasciano libero e mi usano per eccitarsi. Pensando a queste sciocchezze io mi masturbo regolarmente (sono ancora vergine) ma provo molta vergogna per questi pensieri e non li rivelerei a nessuno per niente al mondo. Cliccando sul web ho scoperto che questo disturbo è una forma stranissima di feticismo, la macroginofilia. E' chiaro che il mio piacere è confortato dal fatto che questa fantasia è impossibile nella realtà, ma temo di essere un pervertito, e temo che questo possa pregiudicare la mia (futura) vita sessuale. Non ho traumi infantili o storie freudiane da raccontare, ho solo avuto una madre un po' troppo apprensiva e protettiva. Mi potete dare qualche consiglio? Devo andare da uno specialista?

Caro Daniele , credo proprio che sia il caso: primo per vincere la timidezza e l'approccio inibito colle ragazze, secondo per verificare se la fantasia feticista che ti eccita sia così totalizzante da impedirti qualsiasi altro modo di appagamento sessuale nel rapporto reale. Tutti abbiamo componenti di una o altra "perversione" che non é più tale se rientra in una dimensione compatibile col rapporto sessuale completo e soddisfacente. Solo con lo sessuologo o lo psicologo psicoterapeuta sessuale potrai valutare l'entità di questa componente, ma non darti etichette di pervertito o farti diagnosi da solo ! Sai qual'é la malattia più diffusa? La diagnosi, appunto.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Il Cyber-Sex

La Cyber-Sex Addiction: pornografia, sesso in rete e dipendenza. Il termine Cyber-Sex, dall’inglese “sesso (Sex) cibernetico (Cybernetic), si riferisce all’att...

Ofidiofobia

L’ofidiofobia (dal greco ὄφις ophis "serpente" e φοβία phobia "paura") è la paura patologica dei serpenti. ...

Disturbo Schizotipico di Perso…

L'individuo con Disturbo Schizotipico di Personalità presenta tratti di stranezza, eccentricità, così come un marcato e persistente isolamento sociale. Il dist...

News Letters

0
condivisioni