Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Iperattività (008430)

on . Postato in Sessualità | Letto 8 volte

Luisa, 51 anni

Salve dottore. Da tre anni so che mio marito è omosessuale.
Siamo anche andati dallo psicologo il quale ci ha ricevuti separatamente. Durante il mio colloquio col medico ho saputo che mio marito ha negato a spada tratta questo suo problema accusandomi di avere una sorta di depressione da menopausa. Fortunatamente io avevo prove scritte, ed altro.... che ho messo sul tavolo dello psicologo il quale ha capito di essere stato messo
nel sacco come me. Ho sofferto da morire e ho capito che la depressione mi stava venendo veramente.
Ma siccome credo di volermi molto bene ho interrotto qualsiasi controllo nei riguardi di mio marito e ho steso un velo pietoso
su questa benemerita schifezza. Non voglio e non merito più di stare tanto male(mi facevo pena da sola).Faccio la moglie per sbarcare il lunario come lei fa lo psicologo.
Il problema che è sorto ora è un altro: sono attanagliata da una fortissima forma di iperattività, non riesco più a stare ferma, studio turco, dipingo dovunque mi capita, cucio borse e collane, cucino, ballo danza del ventre,nuoto, scio,guido la moto, guido la barca, imbianco, restauro,studio astrologia......frequento un corso d'arte e chi più ne ha più ne metta.
Arrivo alla sera che sono stremata..e dormo malissimo. Lasciamo perdere il sesso. Quando lui mi viene vicino mi sembra di essere messa al rogo...caldane allucinanti...Ero una donna normalissima con bellissimi orgasmi e per giunta manco poi cosi brutta.Niente da fare terra bruciata anche qui.
Peccato.Lui dice di volermi bene ma si appoggia a me in tutto e per tutto. E poi quando me lo dice è come se mi dicesse che
fuori piove..... Io credo si tratti di una sorta di fuga da una realtà. A livello razionale sono riuscita a sopravvivere ma c'è una parte di me che sta rifiutando questo compromesso. Lei che ne pensa? Forse mi serve un fidanzato?? O magari è proprio la menopausa??? Non ci penso proprio a separarmi dopo tutto quello che ho dato in tutti i sensi. E se lo facessi fuori???
Scherzo...e grazie per la risposta.

Gentile signora Luisa, mi sembra che la risposta che si è data sia la più vicina a quella che probabilmente è la realtà. È rimasta con suo marito nonostante la sua omosessualità, e nonostante nutrisse quasi disprezzo nei suoi confronti.
In un certo senso si è costretta a fare qualcosa che non voleva fare.
E adesso questa iperattività è come un campanello d'allarme, qualcosa che sta cercando di avvertirla che non va bene. Non posso dirle di lasciare suo marito, perchè sarebbe un consiglio oltremodo invadente.
Vorrei però suggerirle di occuparsi maggiormente di sé, e non con corsi di astrologia, pittura e quant'altro, ma ascoltando ciò che sente, ciò che prova, se c'è un dolore che sta cercando di farsi sentire ma non viene ascoltato.
L'idea che mi ha dato è proprio questa. È un processo difficile, sicuramente, ma anche ricco di soddisfazioni.
Può farsi aiutare, in questo, da uno psicoterapeuta. È una strada che percorrerà meglio, se in compagnia di qualcuno che la conosce già. Moltissimi auguri

( risponde la dott.ssa Serena Leone )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

Elettroshock

Di solito, la TEC, eseguita in anestesia, è una tecnica scevra da collateralità e con bassa incidenza di mortalità. Le complicanze mediche più frequenti, tutt...

News Letters