Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Iperidrosi e perversione (65637)

on . Postato in Sessualità | Letto 8 volte

Ugo, 30 anni, 23.07.2003

Ho 30 anni maschio con una vita piena di problemi. Ho sempre sofferto di una iperidrosi palmo plantare che ha compromesso i miei rapporti sociali.
In passato i medici a cui facevo notare ciò sottovalutavano il problema. Negli ultimi anni ho fatto ricorso all'aiuto di psicologi che con sedute di bio-feedback hanno cercato di curare il problema.
La mia vita è stata sempre frustrata perché anche con le donne non ho avuto rapporti visto il problema del sudore alle mani che per me è stato e resta un problema esistenziale.
All'ultimo psicologo non ho avuto il coraggio di confessare una perversione che mi ossessiona sono attratto dalle calzature femminili in particolare stivali con tacchi alti. Mi eccito già a vedere una donna che li indossa.
Sono arrivato perfino a spendere molti soldi per comprarne diverse paia che mi piace indossare, ciò mi da soddisfazione. Cerco su internet foto di stivali in passato riprendevo dalla finestra donne che calzavano stivali.
Mi chiedevo se il f atto di aver vissuto male a causa del problema iperidrosi è collegato con questa mia attrazione spasmodica per gli stivali, o se viceversa il problema è un altro ed è la causa dell'iperidrosi.
La mia lettere è molto seria e preoccupata se potete rispondete al più presto. Datemi un consiglio su cosa pensate che io abbia. Resto in attesa di vostra graditissima risposta. Cordiali saluti

caro Ugo l'iperidrosi è un disturbo che può interessare varie parti del corpo, quella del palmo della mano è sicuramente la manifestazione maggiormente invalidante in quanto le mani sono le parti più esposte del corpo. Con esse veniamo a diretto contatto con gli altri.
Ci sono due tipi fondamentali d'iperidrosi: l'idiopatica o essenziale che è la forma di cui non si conosce la causa che la determina e quella secondaria che è determinata da una patologia quale ad esempio un'alterazione del sistema ormonale. L'iperidrosi idiopatica è la più diffusa.
Generalmente le persone con questo disturbo vengono considerate delle persone ansiose, in realtà è molto difficile stabilire se è l'ansia che genera il problema o al contrario è la manifestazione di sudorazione eccessiva che mette la persona in uno stato d'ansia sentendosi inadeguata.
Ho fatto per tuo conto una ricerca su internet usando http//www.google.it cercando direttamente la parola iperidrosi. Ci sono un sacco d'informazioni sui vari tipi di trattamento ma la cosa più interessante, a mio avviso, è quella di poterti mettere in contatto per via e-mail con il dott. Ivo Tarfusser che tratta questa patologia. La sua e-mail è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Se non l'ho trascritta esatta la puoi trovare nella pagina che ti ho indicato.
Per quanto concerne la parafilia forse la tua difficoltà d'approccio con l'altro sesso può in qualche modo aver rafforzato questa tendenza ma le origini di questa tua compulsione dipendono da un blocco dello sviluppo sessuale nel periodo di parcellizzazione della persona.
Il bambino nelle prime fasi di vita vive la madre come un essere composto da tante parti distinte, soltanto in un secondo tempo è in grado di viverla come un essere unico dispensatrice di cibo, amore e accudimento.
Quando questo non succede si è portati a concentrare la propria attenzione solo su parti della persona o, come nel tuo caso, su oggetti. Per questo problema, dal momento che non hai mai avuto il coraggio d'affrontarlo, ti invito ad iniziare una psicoterapia. Auguri.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Attaccamento

“Ogni individuo costruisce modelli operativi del mondo e di se stesso in esso, con l’aiuto dei quali percepisce gli avvenimenti, prevede il futuro e costruisce ...

Abulia

Dal greco a-bule (non – volontà) indica uno stato soggettivo di mancanza o perdita della volontà. Si riferisce sia a un disturbo dell’attività intenzionale, pe...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

News Letters