Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Mancata eiaculazione (115091)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 18 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Rosangela 34

Buongiorno. Disperata, oggi, dopo l'ultimo episodio, decido di chiedere aiuto al vostro esperto! Un anno e mezzo fa, esplode un'intensa complicità con un collega, che sfocia in sentimenti incontrollabili nonostante i nostri matrimoni. Resistiamo un po' al desiderio travolgente e, prima di unirci completamente, io voglio che lui sappia che ho già avuto un amante 15 anni prima. Questo, inizialmente, sembra non inficiare il rapporto che cresce in intimità, intensità e condivisione. Dopo aver conosciuto l'identità del fantasma, il "mio" amante inizia, però, a sognarlo di notte e a portare rancore per lui. Ultimamente, la sua figura gli compare in numerosi momenti del giorno e della notte, impedendogli di riaddormentarsi ai vari risvegli, con incubi in cui l'altro appare abusando di me sessualmente. Inoltre, durante i nostri rapporti che iniziano con grande desiderio e piacere, il mostro compare agli occhi del "mio" uomo e si appropria di me. Ormai sono pochi i casi in cui il mostro risulta sconfitto, il mio partner riesce ad accettare il piacere che sta provando con me, ed arriva all'eiaculazione! La maggior parte delle volte, ultimamente ogni volta nell'ultimo mese, dopo un'ora lui mi chiede per piacere di fermarmi perché non riesce a liberarsi del terzo incomodo. Questa sera, in particolare, ho letto nei suoi occhi il cambiamento di umore all'arrivo delle visioni e il profondo dolore. In certi periodi addirittura lui ha evitato di iniziare un rapporto con me per paura di arrivare al blocco. Non capiamo se l'altro rappresenti il suo alter ego che impersonifica i sensi di colpa verso sua moglie o se si tratti semplicemente di gelosia del passato. Lui é, infatti, molto geloso di ogni figura mi consideri degna di attenzione, sentimento che invece non ha mai provato per la moglie che non aveva mai avuto altre relazioni prima di lui. Ancora più strano è pensare che nessun tormento ha mai provato per mio marito, né prima, né dopo la separazione avvenuta a causa della scoperta di questa nostra relazione. Disperati ormai per tutte le sofferenze che questa situazione aggiunge a quelle della nostra relazione quasi impossibile perché proibita, speriamo in un aiuto da parte vostra. Ringrazio di cuore per l'attenzione.

Cara Rosangela, l'idea che mi sono fatta è che nella vostra coppia tu sei la dominante e come tale lui ti vive. Ti percepisce più forte e decisa, pronta, se si presentasse l'occasione a tradire di nuovo; questo lo fa stare in ansia e gli impedisce di coinvolgersi completamente nell'amplesso. L'utilizzo della fantasia è una difesa per non ammettere nemmeno a se stesso che non si fida di te. Se tieni veramente a lui dovresti far emergere il lato più tenero e amorevole del tuo carattere, sentirti emotivamente vicina può aiutarlo a trovare la sicurezza e la fiducia che non riesce ad avere. In questi casi suggerisco sempre una terapia di coppia, data la natura della relazione decidete voi il da farsi. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

 

Pubblicato in data 22/03/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ho paura di non trovare mai il…

Kikhi, 26     Salve... ho paura di non trovare mai il mio posto. ...

Infedeltà (1528369634858)

Lap84, 34     Sono sposata con mio marito da 5 anni, e nell'ultimo periodo è nato in me il dubbio che possa essermi infedele... ...

Difficoltà nella gestione dell…

Chiara111, 20     Salve. Richiedo l’aiuto di un esperto, di qualcuno che possa prendersi carico del mio problema. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Amnesia

Dal greco a-mnesis (non-ricordo), il termine amnesia indica la compromissione grave e selettiva della memoria a lungo termine (MLT), indipendente dal tipo di st...

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia, usata dai greci. ...

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

News Letters

0
condivisioni