Pubblicità

masturbazione (43817)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 184 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

anonimo (27.9.2001)

Il mio problema principale, e da come vedo su questo sito è comune a molti, soffro innanzitutto di timidezza, difficoltà di socializzazione sopratutto con le ragazze, non ho per niente stima di me stesso, molto spesso vorrei "sparire", insomma sono felice solo quando dormo, e mi masturbo (due o tre volte la settimana)ciò mi da molto fastidio e mi crea parecchi conflitti interni, ma quando mi sale il pensiero quasi sempre non riesco a sopprimerlo e dopo l'orgasmo mi sento frustrato. Potete dirmi il perchè di questo e se c'è qualcosa che può rimediare almeno a questo problema?
Grazie

P>

Gentile anonimo, non ho ben compreso a quale problema si riferisce al termine della lettera, a quello della frustrazione dopo la masturbazione, o a quello della timidezza. In ogni caso, come lei stesso ha colto, la sua problematica è comune a molte persone. Non so la sua età, nè ha fatto riferimenti al suo contesto, credo sarebbe utile partecipare a gruppi psicoterapeutici, che danno l'opportunità di confrontarsi con persone che hanno più o meno le stesse problematiche. Ogni membro del gruppo può portare la propria esperienza, raccontare le sue difficoltà, che diventano una risorsa per il gruppo, e oltretutto ci si avvantaggia del sostegno degli altri, con i quali si condivide lo stesso problema. Si sperimenta inannzitutto un senso di appartenenza e non di solitudine.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Alcolismo

L'alcolismo si contraddistingue per l'incapacità di rinunciare ad assumere bevande alcoliche e ad autocontrollarne la quantità anche quando ciò si traduce in si...

Ippocampo

Struttura sottocorticale sistuata all'interno di ciascun emisfero cerebrale, in corrispondenza della superficie mediale, dalla forma simile ad un cavalluccio ma...

News Letters

0
condivisioni