Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Maternità e rapporto di coppia (117228)

on . Postato in Sessualità | Letto 9 volte

A 32

Sono una donna, da poco ho avuto un figlio, due mesi fa e da quando è nato non riesco ad avere rapporti con il mio compagno, proprio non riesco a pensare al sesso, nemmeno fantasticando cosa che prima mi veniva facile, e nemmeno all'autoerotismo. Prima di tutto sono preoccupata per lui che possa rimanerci male della mia poca disponibilità anche se non mi cerca in modo pressante, poi in secondo luogo sono preoccupata per me ho paura di non tornare come prima. Premetto che io e il mio compagno siamo insieme da due anni e che prima ho avuto una relazione di dieci anni con un' altra persona. Ho notato che sia nella prima storia che in questa, il mio desiderio sessuale aveva alti e bassi, cioè periodi che mi interessava e periodi che proprio mi dava fastidio il pensiero. Volevo sapere se sono normale perchè a volte mi creano ansia questi sbalzi di desiderio. Sono consapevole che l'innamoramento dopo si trasforma in amore e che il brivido dei primi momenti si affievolisce, ma dopo due anni mi sembra presto. Ci tengo molto al mio compagno e alla mia famiglia vorrei dare sempre il massimo. Grazie.

Cara A, a volte i livelli ormonali conseguenti ad una gravidanza possono influire sul desiderio sessuale, perchè dalla tua breve lettera sembra affacciarsi l'ipotesi di una cosa del genere. Io ti consiglio di fare un controllo ormonale che può prescriverti il medico di base ed un ginecologo e con quest'ultimo puoi valutare i risultati. Qualora non vi sia niente di anomalo prova a rivolgerti ad uno psicologo , meglio se consulente in sessuologia o direttamente sessuologo che può guidarti nella diagnosi specifica ed aiutarti a risolvere questo problema, anche se non escludo che possa trattarsi di una condizione passeggera realmente legata alla maternità, l'allattamento ed un po' di stress.

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

 

Pubblicato in data 25/04/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

Zoosadismo

E’ un disturbo psichiatrico che porta l'individuo a provare piacere nell'osservare o nell'infliggere sofferenze o morte ad un animale Lo zoosadismo, termine in...

News Letters