Pubblicità

Molestie e disturbi alimentari (014280)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 37 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Letizia, 20 anni

Un paio di anni fa sono stata affetta da disturbi alimentari. A dire il vero non sono stata mai né una bulimica né un'anoressica, ma la mia situazione oscillava tra queste due malattie. A volte mi rendevo conto del mio stato, spesso però mi consideravo del tutto normale. Poi con il passare del tempo l'ossesione per il cibo è passata, senza l'aiuto di medici e senza parlarne con nessuno. Mio padre è sempre stato assente, soprattutto dal punto di vista affettivo. Non abbiamo dialogo. Mia madre invece la stimo ed è piuttosto importante nella mia vita. All'età di sei o sette anni mi fratello di notte veniva in camera e mi toccava, a questo sono seguiti incubi ricorrenti, poi ho dimenticato tutto. La mia paura e che in futuro queste esperienze possano in qualche modo "tornare fuori", non penso di essere guarita, ma non penso nemmeno di essere stata malata. Sono confusa. Secondo lei dovrei andare da uno psicologo?Grazie

Cara Letizia,sicuramente parlare con uno psicologo, affrontare i problemi non accantonandoli in un angolo della mente serve a "guarire".è ovvio che la sua psiche reagisca anche attraverso il corpo a cose vissute che la turbano e la fanno star male, seppur non sono più attuali. Purtroppo se non impariamo a fare i conti con la nostra storia personale non riusciremo a vivere serenamente il futuro.E' solo guardando in faccia la sofferenza, il passato, solo facendo i conti con questo che possiamo liberarci dai fantasmi che albergano dentro di noi. Solo in questo modo si può guardare avanti senza la paura che la sofferenza riaffiori al primo cedimento.Si faccia aiutare e sostenere da uno psicologo a fare i conti con il suo passato (tra l'altro caratterizzato anche da eventi molto delicati e traumatici) e sicuramente sarà più libera di vivere la propria vita. Di cuore

( risponde la dott.ssa Anna Maria Casale)

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

Dipendenza sessuale

“Brandon ha paura di questa intimità, fa sesso casuale o con prostitute, ma se deve davvero fare l’amore per lui è impossibile, perché lasciar entrare qualcuno ...

Sessualità

La sessualità può essere intesa come l’espressione fondamentale dell’essere umano che coinvolge tutti gli aspetti della sua personalità: razionalità, affettivit...

News Letters

0
condivisioni