Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Non mi sento più la stessa (132447)

on . Postato in Sessualità | Letto 10 volte

Luna 31

Salve, sono sposata da 5 anni e da un po' di mesi mio marito alla sera è troppo stanco per avere rapporti e alla mattina io non ho voglia. Questo suo essere troppo stanco è dovuto non solo allo stress del lavoro ma secondo me e' anche dalle ore che perde davanti al pc per guardare cavolate su internet, tipo: macchine, moto, barche, ecc., e dopo che alzo la voce per un bel quarto d'ora allora spegne il computer, ma è incavolato con me! Io non capisco se è colpa mia, se non lo attraggo più, o cosa ci sia! Un'altra donna non c'è l'ha perchè non esce mai di casa se non con me, non per costrizione mia, anzi, è lui che non si sente a suo agio se non ha vicino me! Mi ritrovo ad avere 31 anni, di lavorare dalla mattina alla sera, di tornare a casa e di buttarmi sui fornelli per preparare la cena, e, mentre lavo i piatti lui è davanti al pc, poi si accende la TV e si finisce con il dormire e non con il dialogare. Lavoro, lavoro, cucino e dormo! Che schifezza! Penso di non essere una brutta donna in quanto senza vantarmi, ricevo molto spesso complimenti e proposte da vari uomini, non sono né una donna fragile, né facile che cade in queste tentazioni. Però mmi chiedo perchè mio marito, che ha al suo fianco una donna come me, non mi apprezza tanto? Perchè evita di avere rapporti? Lui dice di non farcela proprio fisicament, ma cavoli ha 35 anni non 80! Cosa ne pensate?

Cara Luna, l'età non centra anzi ci sono ottantenni che ancora fanno all'amore meglio dei ventenni, chiusa questa parentesi dal racconto si evince che c'è la mancanza di desiderio. Questo disturbo può essere alimentato sia dallo stress sia dal pc poichè quest'ultimo spesso crea dipendenza. Secondo il mio parere prima dovete chiarirvi fra voi due e cercare di attuare almeno una volta la settimana un incontro tralasciando lavoro, casa e quant'altro, ma dedicarvi il tempo avoi come coppia. Se dovesse perdurare le difficoltà sopracitate vi consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta sessuologo che possa con tecniche appropriate farvi ritrovare il desiderio smarrito. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli )

Pubblicato in data 24/03/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Carattere

Dal greco karasso, che significa letteralente "incidere", è l'insieme delle doti individuali e delle disposizioni psichiche di un individuo. Può anche essere...

Elettroshock

Di solito, la TEC, eseguita in anestesia, è una tecnica scevra da collateralità e con bassa incidenza di mortalità. Le complicanze mediche più frequenti, tutt...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

News Letters