Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Non mi sento più la stessa (132447)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 18 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Luna 31

Salve, sono sposata da 5 anni e da un po' di mesi mio marito alla sera è troppo stanco per avere rapporti e alla mattina io non ho voglia. Questo suo essere troppo stanco è dovuto non solo allo stress del lavoro ma secondo me e' anche dalle ore che perde davanti al pc per guardare cavolate su internet, tipo: macchine, moto, barche, ecc., e dopo che alzo la voce per un bel quarto d'ora allora spegne il computer, ma è incavolato con me! Io non capisco se è colpa mia, se non lo attraggo più, o cosa ci sia! Un'altra donna non c'è l'ha perchè non esce mai di casa se non con me, non per costrizione mia, anzi, è lui che non si sente a suo agio se non ha vicino me! Mi ritrovo ad avere 31 anni, di lavorare dalla mattina alla sera, di tornare a casa e di buttarmi sui fornelli per preparare la cena, e, mentre lavo i piatti lui è davanti al pc, poi si accende la TV e si finisce con il dormire e non con il dialogare. Lavoro, lavoro, cucino e dormo! Che schifezza! Penso di non essere una brutta donna in quanto senza vantarmi, ricevo molto spesso complimenti e proposte da vari uomini, non sono né una donna fragile, né facile che cade in queste tentazioni. Però mmi chiedo perchè mio marito, che ha al suo fianco una donna come me, non mi apprezza tanto? Perchè evita di avere rapporti? Lui dice di non farcela proprio fisicament, ma cavoli ha 35 anni non 80! Cosa ne pensate?

Cara Luna, l'età non centra anzi ci sono ottantenni che ancora fanno all'amore meglio dei ventenni, chiusa questa parentesi dal racconto si evince che c'è la mancanza di desiderio. Questo disturbo può essere alimentato sia dallo stress sia dal pc poichè quest'ultimo spesso crea dipendenza. Secondo il mio parere prima dovete chiarirvi fra voi due e cercare di attuare almeno una volta la settimana un incontro tralasciando lavoro, casa e quant'altro, ma dedicarvi il tempo avoi come coppia. Se dovesse perdurare le difficoltà sopracitate vi consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta sessuologo che possa con tecniche appropriate farvi ritrovare il desiderio smarrito. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli )

Pubblicato in data 24/03/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Le parole della Psicologia

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita ps...

Resistenza

“La resistenza è l’indice infallibile dell’esistenza del conflitto. Deve esserci una forza che tenta di esprimere qualcosa ed un’altra forza che si rifiuta di c...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

News Letters

0
condivisioni