Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Non riesco ad amare (105675)

on . Postato in Sessualità | Letto 10 volte

Grace 22

Salve. ho un problema alla quale non riesco a far fronte. Vi pregherei di non considerare la mia età come fonte di immaturità. Quando avevo 16 anni ho incontrato un ragazzo stupendo R. che mi ha fatto scoprire cos'è l'amore e con lui ho avuto la mia pirma volta. In seguito è finita per causa mia che non ho saputo far fronte a questa nuova esperienza (del sesso) nella mia vita.. scottata da una brutta cosa accaduta nella mia infanzia, un abuso sessuale non profondo fortunatamente. Poi sono stata fidanzata un anno e mezzo con un altro ragazzo con la quale è andata meglio ma terminata anche questa. Infine incontro un terzo ragazzo M. a 19 anni e mi innamoro subito perdutamente affrontando problemi suoi e del suo carattere assurdo e intrattabile. I nostri rapporti sessuali erano davvero appaganti anche se insieme eravamo come alcool e fuoco. Mi sono sentita spesso umiliata e derisa, sinche dopo vari tira e molla sono riuscita a lasciarlo. Tengo presente che in tutti questi anni non ho mai dimenticato R , il mio primo amore che è stato l'unico ad avermi trattata benissimo. Accade poi che ci rincontriamo e ora sono 5 mesi che mi sono lasciata con M. e due che sto nuovamente insieme a R. Il mio problema è che nonostante R. sia perfetto in ogni cosa io sono ancora legata al passato non per amore ma per tutta la rabbia che ho accumulato. Questa però non mi consente di vivere come vorrei la mia storia con R. tanto che alle volte se si avvicina mi da fastidio, come un senso di repulsione. Mi ritrovo a pensare a M. e piangere a dirotto. Lo sogno spesso. Vi prego aiutatemi ad esser felice come prima e a poter dare ogni cosa a questa persona che davvero mi ama e che io comunque amo.

Gentile Grace, probabilmente questa rabbia che ha accumulato va in qualche modo eleborata per permetterle di vivere serenamente le sue storie con chiunque, forse si tratta di un problema legato a lei e non ai suoi partner, forse questo abuso subito di cui lei solo accenna, è senz'altro arrivato il momento di fare un pò di chiarezza, quindi quale occasione migliore per intraprendere un percorso interiore? Credo che lei sia pronta ad affrontare questo cambiamento, quindi buon lavoro!

(risponde La dott.ssa Benedetta Mattei)

Pubblicato in data 25/07/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Se è amore o amicizia con un r…

ALEXA1, 52     Salve sono Alexa ho 52 anni separata da 15, mi trovo ad affrontare una strana situazione da 9 mesi. ...

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Il linguaggio

L’uomo comunica sia verbalmente che attraverso il non verbale. Il processo del linguaggio ha suscitato da sempre l’interesse degli studiosi essendo essa una car...

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

News Letters