Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Omosessualità (080716)

on . Postato in Sessualità | Letto 7 volte

Filippo-na83, 21 anni

Salve sono un ragazzo di 21 anni e vorrei esporvi il problema che mi rende infelice. Nonostante sia un bel ragazzo non ho ancora avuto rapporti sessuali completi nè con ragazze nè con ragazzi. Non mi sento inferiore a nessuno e neppure mi complessano le dimensioni del mio pene. Però io da quando avevo 11 anni fino ai 19 anni ho avuto rapporti orali e di masturbazione sia con ragazzi più grandi che coetanei e più piccoli, però non pregiudicavano il mio rapporto con le donne. Non nego che da questi rapporti ricevevo un buon appagamento, ma quest' appagamento è durato fino ai 15 anni, anche perchè le mie relazioni con le ragazze non mi suscitavano alcun problema inquanto riuscivo a ragiungere e a mantenere una buona erezione, ma una volta mi è capitato che prima di farlo ho avuto un brusco calo del desiderio e di conseguenza una perdita dell erezione e da allora non sono più riuscito ad avere un rapporto perchè ogni volta mi capitava la stessa cosa.
Allora pensavo di essere gay anche perchè, quando mi masturbavo pensavo ai ragazzi ma subito dopo avevo un senso di disprezzo verso il corpo maschile, ma comunque mi eccitava anche il solo pensiero di fare sesso con un ragazzo anche se lo vedevo per strada, e quando un mio amico si sedeva sulle mie gambe o mi sfiorava una qualsiasi parte del corpo avevo un erezione. Inoltre riuscivo a mantenere la mia erezione durante un rapporto con una ragazza solo quando ero sotto l' effetto di alcool, ma insorgevano a quel punto problemi di introduzione causati dalla poca lucidità e come al solito sfumava tutto.
Ora sono due anni che non ho relazioni nè con ragazzi nè con ragazze, ma quello che mi preoccupa è di non averne con le ragazze anche perche ho paura di essere gay e di non avere accanto una donna e di non avere figli e di non riuscire a dare tutto al rapporto. Questa mia astinenza mi ha portato spesso a non avere impulsi sessuali di nessun genere nè verso le ragazze nè verso i ragazzi. Ora vorrei sapere se devo orientarmi verso uan sessualità diversa dall' essere etero? E se questa mia deviazione fosse il risultato delle mie esperienze da piccolino? E qual'è la causa di questa mia mancanza di impulsi sessuali? E' possibile superare questo problema con terapie o roba del genere che mi permettano in seguito di avere un rapporto completo senza difficolà? Vi ringrazio anticipatamente della risposta.

Caro Filippo,probabilmente prima di preoccuparsi di riuscire ad avere rapporti con delle ragazze, dovrebbe cercare di capire quali sono veramente i suoi gusti in modo da viversi la sua sessualità in modo sereno, al di là del fatto di avere dei figli e una donna accanto.Il fatto di non avere impulsi può essere una conseguenza di un atteggiamento di chiusura al problema, una cosìdetta strategia di evitamento che ovviamente lei attua in maniera inconscia.
Quello che le è successo da piccolo può aver influito sul suo comportamento attuale, anche se lei mi dice di averlo fatto volontariamente e in modo appagante .A questo punto una terapia psico sessuale le sarebbe utile per fare chiarezza e conseguentemente risolvere anche i suoi problemi di desiderio e di erezione.

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Fissazione

Il termine fissazione può avere significati diversi: Rinforzo di una tendenza o reazione, che porta alla nascita di un ricordo o di una abitudine motoria. F...

Oggetto

“Lo sviluppo delle relazioni oggettuali è un processo mediante il quale la dipendenza infantile dall’oggetto cede a poco a poco il passo ad una dipendenza matur...

Disturbi di Personalità

Con il termine Personalità si intende l'insieme dei comportamenti di un individuo, il suo modo di percepire se stesso, gli altri e la realtà, il modo di reagire...

News Letters