Pubblicità

Omosessualità (111411)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 59 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Enrico 19

Da parecchi anni soffro a causa della mia sessualità, mi sento inutile e spesso medito di suicidarmi. Di recente ho provato un rapporto omosessuale con un uomo, mentre lo facevo provavo disgusto e indifferenza e poi un senso di colpa terribile per averlo fatto. Fin da bambino cercavo delle figure maschili di riferimento, che potessero compensare il mio desiderio di affetto che mai trovavo nei miei genitori. Ho un padre debole e una madre molto severa che spesso mi ha fatto soffrire. Sono sempre stato deriso dagli altri per le mie deformità fisiche e tuttora ci soffro. Dall'età di 13 anni provo forte eccitazione nel vedere o pensare a uomini nudi e questo comporta un grande disagio. Sono confuso, da un lato vorrei avere la ragazza ma non provo attrazione fisica per le donne, dall'altra eccitarmi di fronte agli uomini non mi fa stare bene con me stesso alla lunga, anche se continuamente cerco di vedere uomini nudi per provare piacere. In realtà provo attrazione solo per uomini dotati fisicamente e tale sentimento e accompagnato da un senso di inferiorità. Non sono bello fisicamente, soffro nell'avere un pene piccolo rispetto agli altri in quanto straniero. Rifuggo le amicizie profonde, perchè di solito finisco per amare i ragazzi da cui mi sento capito o accettato come amico. Sono solo e ho paura di parlarne con qualcuno, è possibile imparare a provare attrazione per le donne?Sono omosessuale?Purtroppo non posso andare dallo psicologo perchè non ho soldi e non so a chi rivolgermi. Vi sarei grato se mi rispondeste.

Caro Enrico, io credo che tutti i sensi di colpa che ti assalgono quando fai delle fantasie con gli uomini per eccitarti sessualmente, o in occasione di rapporti sessuali con persone del tuo stesso sesso, siano dovuti principalmente al fatto che tu possa avere un'idea dell'omosessualità come una cosa sporca, malata. Non credo che, se una persona è omosessuale, possa imparare ad essere attratto dalle donne... andrebbe contro la sua natura, e probabilmente soffrirebbe ancora di più. Mi rendo conto che l'omosessualità non è una condizione semplice da accettare in questa società, ma la colpa di tutto ciò è dei pregiudizi di cui la maggior parte delle persone sono piene. Essere omosessuali è una condizione umana, esattamente come l'essere eterosessuali, e cercare di accettare ciò che si è, è la cosa migliore che si possa fare. Credo che troveresti molto giovamento da un percorso di psicoterapia; se non hai il denaro necessario per intraprenderne uno con un professionista che esercita privatamente, puoi rivolgerti al consultorio o all'ospedale della tua città, dove potranno offrirti l'aiuto di uno psicoterapeuta gratuitamente, o ad un prezzo molto basso. Supera la tua paura di parlarne, vedrai che chiedere aiuto ti farà stare meglio. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Serena Leone)

Pubblicato in data 27/11/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 18 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.18 (libertà di scelta), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo sett...

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Le parole della Psicologia

Misofonia

La misofonia, che letteralmente significa “odio per i suoni”,  è una forma di ridotta tolleranza al suono. Si ritiene possa essere un disturbo neurologico...

Nevrastenia

Termine introdotto dal medico statunitense Beard, nel 1884, per designare un quadro clinico, caratterizzato da stanchezza fisica e mentale, irritabilità, insonn...

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

News Letters

0
condivisioni