Pubblicità

Omosessualità (122143)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 29 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Luca 34

La mia prima esperienza è avvenuta all'età di 13 anni con un mio compagno di scuola e da quel giorno ho sempre pensato di avere fatto un errore, e mi porto dietro un senso di vergogna che pesa molto. Non ho più avuto esperienze da allora, ma sono costantemente attratto dal sesso maschile. Io sono sposato e questo sdoppiamento di personalità mi fa stare malissimo perchè non vorrei fare soffrire mia moglie, la quale non mi fa mancare nulla, anche per questo mi sento una persona spregevole. Vorrei morire perchè mi sento sbagliato e perchè non mi sento pulito. Vi prego vorrei risolvere questo mio problema. Vorrei guarire ma da solo non ci riesco. Non posso chiedere a nessuno, mi vergogno troppo. Grazie.

 Caro Luca, si guarisce da una malattia non da un pensiero che non è chiaro. Dal racconto non si capisce se l'esperienza omosessuale è stata una tantum adolescenziale, o ci sono stati dei continui, poichè se è la prima ipotesi molti uomini hanno fatto questa esperienza senza esserne consapevoli, il che non significa essere omosessuali. Per chiarire ulteriormente e vivere serenamente la relazione di coppia esistente, consiglio di iniziare una psicoterapia per riuscire a riprendersi quella autostima che sembra essere smarrita. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 19/07/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Attaccamento

“Ogni individuo costruisce modelli operativi del mondo e di se stesso in esso, con l’aiuto dei quali percepisce gli avvenimenti, prevede il futuro e costruisce ...

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un oggetto o...

News Letters

0
condivisioni