Pubblicità

Omosessualità (123708)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 22 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Luella 22

Buongiorno, avrei da raccontarle una storia alquanto singolare. Il mio ex fidanzato (Federico) ho scoperto essere gay, mi tormenta da 5 mesi perchè ho scoperto il suo segreto e teme che io lo riveli a qualcuno. Sono stata assieme a lui per un anno e mezzo ma proprio non avevo idea che fosse omosessuale, nonostante tutti i segnali che avevo di fronte. Essendo anche io bisessuale, penso che mi odi come suo padre ha odiato lui, picchiandolo, quando ha scoperto il segreto di suo figlio, e infatti è stato in più riprese violento con me e l'ho denunciato. Il 30 di questo mese ho il processo contro la prima violenza fisica che lui ha fatto su di me, ma non so proprio se dire al mio avvocato questo suo segreto o lasciar perdere, in quanto verrebbe fuori anche il mio di segreto, che solo Federico sa. Ovviamente credo che l'aver scoperto questa cosa di lui da giovane l'abbia completamente traumatizzato, e invece di farsi vedere si è sempre nascosto e a me raccontava che era stato vittima di una magia nera e aveva ingaggiato anche una medium-pranoterapeuta per farmi credere che io e lui fossimo uniti dal destino, invece lui voleva solo coprirsi tramite me, per far credere ai suoi genitori che l'avevano umiliato picchiandolo, che non era più gay e intanto mi usava per sesso. Solo che a me lui piaceva tanto proprio perchè sembrava un po' una donna e finchè non ho dato una svolta alla mia vita non riuscivo a non cercarlo. Adesso mi ritrovo con la consapevolezza che lui è omosessuale come me, ma anche con la consapevolezza che lui fa la parte di suo padre e io sono lui, per quello vuole punirmi. Cos'è questa rimozione? Spero di essere stata esaustiva. Ringrazio per l'attenzione, spero mi possa aiutare. Distinti Saluti

Cara Luella, naturalmente quello che sta accadendo con questo ragazzo devi risolverlo per vie legali. Personalmente ti consiglio di raccontare tutto all'avvocato e di far sì che egli venga allontanato da te con restrizioni specifiche, certo è che, per ottenere questo il legale tirerà fuori tutto e quindi, la verità emergerà senz'altro. Io credo che prima o poi dovrai affrontarla comunque questa realtà, capire se sei davvero omosessuale o no, che tipo di persona vuoi accanto a te, con quale vorresti avere dei rapporti sessuali, fare delle passeggiate al tramonto, raccontarti un film dopo averlo visto. Tieni le due cose separate, il tuo ex e le violenze, dalla tua sessualità, sono due problemi solo apparentemente legati. Per il primo devi farti valere a carattere legale, per il secondo potresti aver bisogno di un aiuto. Ti consiglio quindi di rivolgerti ad un consultorio per esempio, dove si potrebbero occupare di problemi come questi, alla Usl o da un privato. Ti consiglio pertanto l'orientamento cognitivo comportamentale.

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

Pubblicato in data 19/08/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

Test di Rorschach

Test proiettivo che consente di tracciare un profilo di personalità attraverso le risposte verbali che un soggetto fornisce a una serie di stimoli ambigui. &...

News Letters

0
condivisioni