Pubblicità

Omosessualità (50812)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 41 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Fabio 28 anni, 20.06.02

Ciao, sono un ragazzo di 28 anni. Il mio problema? credo di essermi innamorato del mio miglior amico, la sua età è di 26 anni. E' un'amicizia che dura già da 10 anni. Pian piano ho scoperto di essere attratto da lui, un giorno a casa sua durante la notte ho iniziato a toccarlo e lui facendo finta di dormire me lo ha lasciato fare. Di lì abbiamo iniziato ad avere dei rapporti senza mai baciarci ma non per volere mio. Un giorno lui mi ha detto all'improvviso di stare con una ragazza e di lì vi lascio immaginare cosa sia successo..dopo sei mesi ci siamo rivisti ma senza affrontare il problema. Io sto molto male ed ho dei fortissimi sensi di colpa. Mi piacerebbe innamorarmi di una donna ma penso sempre a lui. E' giusto che io continui a rivederlo? Mi piacerebbe molto capire perchè ha avuto dei rapporti con me...scusate gli errori e vi ringrazio dell'aiuto che sono sicuro mi darete. Avrei voluto scrivere una lettere più chiara e fornirvi più dettagli ma sono in ufficio e se scoprono che sono in internet mi uccidono...scherzo :)

 

Caro Fabio (28 anni), succede di tutto sotto il cielo, anche d'innamorarsi e... non essere corrisposti. Se poi l'oggetto del desiderio é il proprio miglior amico , le cose si complicano un po' ma non tanto diversamente da chiunque scopre che magari ll'amicizia resta, ma non é l'amore che si vorrebbe. Vorresti capire perché lui c'é stato? Avere comportamenti sessuali di tipo omosessuale non vuol dire avere un orientamento omosessuale : quest'ultimo si caratterizza di sogni, desideri per partner del proprio sesso. Ci sono situazioni di vita in cui accadono comportamenti di questo tipo senza che ci sia un orientamento sessuale corrispondente ( ci sono gay che si sposano o hanno rapporti sessuali con una donna ). Non farti sensi di colpa verso il tuo amico se c'é stato con te (avrà avuto le sue ragioni), mentre tocca a te , ora , farti una ragione del suo distacco e della sua perdita. Stai male, ti sembra volte di non farcela senza di lui... in realtà non si muore, pian piano il dolore passa e la vita riprende il suo corso. Guardati d'attorno e scopri un compagno adatto alle tue espettative. Auguri.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Limerence (o ultrattaccamento)…

È uno stato cognitivo ed emotivo caratterizzato da intenso desiderio per un'altra persona. Il concetto di Limerence (in italiano ultrattaccamento) è stato elab...

Dissociazione

La dissociazione come alterazione della struttura psichica e immagini contraddittorie di Sè. Il termine dissociazione in psicopatologia e psichiatria è identif...

Agorafobia

Il termine agorafobia viene dal greco e letteralmente significa: "paura degli spazi aperti”. Le persone che ne soffrono temono perciò lo spazio esterno, vissuto...

News Letters

0
condivisioni