Pubblicità

Omosessualità? (74664)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 44 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Dido, 18 anni

ciao sono un ragazzo di 18 anni, sto vivendo un periodo della mia vita molto brutto...mi masturbo pensando ai maschi, ma ho sofferto per un'anno per amore, in quanto ero innamorato di una mia amica...
ora finalmente sono riusciuto ad ottenerla e sto bene con lei...quando ci baciamo in me avviene anche l'erezione...e penso ke tra poco dovremmo anche fare sesso...
e io di questo ho paura...pensando sempre a maschi ho paura di nn farcela...sono andato anche da una prostituta e infatti nn ce l'ho fatta...ma con la mia ragazza penso che sia diverso, ci sto benissimo...
poke sere fa stavamo sul mio letto a casa mia stavamo per farlo, io mi sentivo pronto ero anche in erezione, poi purtroppo è arrivato mio padre e siamo dovuti andare via...ma comunque ho paura ke la prox volta potrei nn farcela...
io voglio trascorrere la mia vita affianco ad una donna, voglio avere figli...nn voglio essere omosessuale...adesso ho anche paura di deludere la mia ragazza a cui voglio molto bene...
lei dottore è la prima persona con cui parlo di questo problema...ah dimenticavo ho avuto anke un'esperienza omosessuale...

Caro Dido, l'insicurezza che ti affligge, deve esserte uno stimolo e non una fonte di ansia. Prendi, infatti, questo conflitto nella giusta dimensione e cerca con calma di venirne a capo.
Questa indefinizione nella scelta sessuale deve essere chiarita e non è certo con paure eccessive che si risolve il problema. E' chiaro che c'è un'ansia da prestazione e una sorta di timore, che sfiora il complesso d'inferiorità. Ciò di solito accade, quando c'è un'incertezza deri modelli genitoriali di riferimento nei processi di crescita personale, che hanno creato "vuoti" di identificazione. o in presenza di eventi traumatici deformanti.
La relazione sessuale ansiogena è in questo contesto un sintomo di un malessere più profondo che va affrontato ed elaborato adeguatamente in un iter di ricostruzione di sè, magari con il supporto contenitivo di una psicoterapia.

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa. Fu descritto per la prima volta nel 1895 da Sigmund Freud nei suoi Studi sull’isteria. ...

Illusioni

Il termine illusione (dal latino illusio, derivato di illudere, "deridere, farsi beffe") indica, in genere, quelle percezioni reali, falsate dall'intervento di ...

News Letters

0
condivisioni