Pubblicità

Omosessualità adolescenziale

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 32 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Francesco 19

Salve io sono Francesco, ho un problema molto grave: sono un omosessuale che non ha mai avuto rapporti omosessuali, perchè li ritengo disgustosi, ma ho rapporti omosessuali tramite internet, web-cam e chat. Quando un omosessuale mi dice di incontrarci io non gli rispondo perchè odio l'idea di avere rapporti omosessuali, mi disgustano, ma non riesco a capire perché virtualmente questi rapporti mi piacciono. Non ho atteggiamenti omosessuali, nella mia vita reale sono etero, in quella virtuale gay. Sono attratto dal corpo maschile adulto. Ho collegato tutto questo alla mia vita, cercando di darmi una risposta. Nella mia vita mio padre è venuto a mancare per molto tempo, ma adesso c'è. A me è mancato l'affetto di un padre, infatti sono attratto da lui e da suoi simili, sono attratto fisicamente da mio padre, si è disgustoso, anche io la penso così. Andando avanti, per soddisfare i miei desideri sessuali ho continuato a cercare uomini su internet e adesso ogni giorno parlo e chatto con queste persone. Non mi posso staccare dal pc, sembra una malattia, e sono davvero disperato. Non so come non essere gay visto che io non accetterei mai questa condizione per due motivi: il primo è che mi disgusta; il secondo è che non mi va di non essere accettato dalla società. Comunque io non acceterei mai l'omosessualità ma tutto questo mi sta causano molti problemi. Non voglio andare da psicologi, mi sentirei ancora peggio. Quindi lasciamo perdere l'ipotesi dei psicologi, l'unica soluzione, secondo me, è quella di avere un rapporto etero in modo da dimenticare. E' già successo e non pensavo più a chattare ed altro. Voi cosa mi consigliate? Grazie mille in anticipo. Spero che il vostro consiglio possa aiutarmi a "guarire".

Caro Francesco, essere omosessuale non è un problema grave come lo definisci tu, ma un orientamento sessuale che la persona che si riconosce in ciò esercita. Devi sapere che l'omosessualità è latente in tutti noi, proprio come tutti gli anticorpi che sono utili per la nostra sopravvivenza. La storia che hai raccontato lascia il dubbio se esiste in te la convinzione dell'omosessualità o eterosessualità, e non basta navigare su internet per determinarlo. Consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico che possa aiutarti a vedere nel tuo interiore e riflettere sulle domande che ti fai, dopo un percorso analitico dove non si determina l'orientamento sessuale, sarai tu a scegliere, sempre in base ad un analisi attenta e ben condotta. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 15/05/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Manipolazione

La manipolazione psicologica è un tipo di influenza sociale, finalizzata a cambiare la percezione o il comportamento degli altri, usando schemi e metodi subdoli...

dipendenza da shopping

La sindrome da acquisto compulsivo è un disturbo del controllo degli impulsi che indica il bisogno incoercebile di fare compere, anche senza necessità, ed è anc...

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

News Letters

0
condivisioni