Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Omosessualità del partner (012245)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 15 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Virgilio, 28 anni

Sono stato fidanzato a lungo con una ragazza, un po' più giovane rispetto a me (5 anni di differenza) che in un momento di crisi della nostra storia mi ha tradito con una sua amica. Dopo quest'evento già di per sè traumatico (il tradimento), è trascorso un po' di tempo durante il quale ci siamo riavvicinati in amicizia.In questo periodo lei sembrava e si dimostrava con i i fatti ben propensa a considerare l'ipotesi di tornare con me,o comunque di ricostruire un dialogo e un rapporto che aveva subito una drastica interruzione.
Poi purtroppo, abbiamo litigato una seconda volta (e ho avuto quindi una nuova forte delusione, conseguente al distacco deciso da lei) e quindi è successo nuovamente l'imprevedibile, l'ho risentita a distanza di un paio di mesi e in quella circostanza ha dichiarato di aver capito di essere omosessuale, e mi ha reso noto di essersi messa insieme alla sua amica. Così ho subito un nuovo shock, il secondo, scoprendo (o meglio apprendendo) il suo cambiamento in fatto di gusti sessuali. Io non mi sono documentato sull'argomento, e non ho quindi idea di come gli psicologi possano considerare il trauma che si subisce quando si scopre l'omosessualità del proprio partner (fidanzato o coniuge che sia credo che faccia ben poca differenza).
Mi piacerebbe avere l'opinione di un esperto a tal riguardo, e se fosse possibile mi piacerebbe pure sapere quali sono i consigli che un professionista si sentirebbe di dare alle persone che, come me, si trovano a dover affrontare questa situazione problematica senza poter tanto facilmente esternare il proprio disagio ad amici e parenti. Grazie dell'attenzione.

Mio caro,
il tradimento è un evento sempre molto traumatico che difficilmente si riesce ad accettare. Quando dall'altra parte c'è un rivale con il quale ci sentiamo di poter pareggiare il conto il vissuto esperito è contraddistinto da sentimenti iniziali di rabbia, ribellione, ingiustizia e dolore per la perdita e la sconfitta subita ai quali subentra successivamente l'accettazione.
In questo caso la cosa è assolutamente diversa perchè il "nemico" non si conosce e soprattutto è un nemico impensato ed impensabile e quello che spiazza è proprio l'incredibilità dell'evento, tanto più sconosciuto tanto più sconvolgente da dover accettare. Anche il percorso della tua ragazza sarà stato sicuramente molto travagliato e doloroso, accorgersi di essere omosessuale e soprattutto accettarlo non è mai semplice; forse potrà essere di conforto pensare al suo travaglio interiore nel dover riconoscere la vera natura dei suoi sentimenti.
Mi auguro che tu riesca a parlarne con gli altri sospendendo ogni tipo di giudizio sulle sue scelte; l'omosessualità non si sceglie.



( risponde la dott.ssa Maria Assunta Consalvi )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fine di un amore senza motivo …

tz86, 31     Buongiorno, è circa un mese che sono stato lasciato dalla mia ragazza. Una relazione breve, circa un anno. Ma molto intensa e bella...

Difficoltà nelle relazioni con…

io, 25     Lavoro in un codominio come portiere, da un po' di tempo ho come la sensazione che si approffitino di me. ...

Distacco dai genitori (1526380…

Alice, 25     Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni che lavora. Ho un fidanzato e per fine anno vorremmo andare a convivere. ...

Area Professionale

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

Le parole della Psicologia

Dipsomania

Per dispomania si intende una patologia  caratterizzata da un irresistibile desiderio di ingerire bevande alcoliche. Per Dipsomania ( gr. δίψα "sete" e μα...

Innamoramento

Nell'uomo, è una pulsione che provoca una varietà di sentimenti e di comportamenti caratterizzati dal forte coinvolgimento emotivo verso un'altra persona, che, ...

Allucinazioni

Con il termine allucinazioni si fa riferimento alla percezione di qualcosa che non esiste, ma che tuttavia viene ritenuta reale. Le allucinazioni si presenta...

News Letters

0
condivisioni