Pubblicità

Omosessualita' (078988)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 68 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Chiara, 35 anni

Buonasera,vi scrivo perchè ho letto l'articolo riportato nella vostra rubrica riguardo all'identità sessuale negli adoloscenti.
Il punto è che vivo questo conflitto, in maniera acuta, da pochi anni e come si può vedere alla mia età è drammatico avere ancora un'instabilità nell'identità sessuale. In realtà ho avuto numerose esperienze eterosessuali e anche, dal punto di vista "fisico" soddisfacenti, però in me non c'è mai stato quel qualcosa in più durante questi rapporti che potesse creare delle basi per uno scambio, o per rimanere insieme. Sono rapporti che falliscono in continuazione oppure si basano solo sul sesso che però a me infonde dopo, un grande vuoto e solitudine anche se fisicamente ne sono appagata. E ultimamente non riesco più a "scambiare" ma solo a ricevere e non ho abbastnza voglia e ne stimolo di "dare" amore così come lo ricevo da un uomo, fosse anche la persona migliore del mondo. Anzi più c'è affetto tra me e lui e più lo respingo sessualmente.
Viceversa più volte nel corso di questi anni, anche quando ero più piccola mi sono sorpresa a desiderare le donne, anche se non pensavo direttamente al sesso fino a quando quattro anni fa ho fatto un'incontro forte con una persona del mio stesso sesso nel quale abbiamo ammesso di voler andare fino in fondo e poi, con questa consapevolezza non ne abbiamo avuto il coraggio e abbiamo preso strade diverse..io sono stata malissimo perchè ho provato un amore incredibile per lei e avrei fatto qualsiasi cosa e adesso che sono riuscita a dimenticare e rimettermi in sesto mi accorgo che questo conflitto è ancora molto vivo.
Non mi sento attratta da donne "maschili" come sono spesso le donne con questo orientamento e comunque non riesco a lasciarmi andare se non c'è la spinta forte dell'amore o sentimento che sia, e dall'altra parte ho dietro numerose richieste di uomini, ma ogni volta che ci "provo" regolarmente cade un'illusione ed io sto malissimo. Vengo definita una persona molto femminile esteticamente e l'unica cosa che seduce in modo forte sia gli uomini che le donne soprattutto è la mia voce un pò bassa. Infatti canto e sono contralto. sono disperata.Grazie.

Cara Chiara, non vivere con ansia e timore la tua sessualità, nè i tuoi desideri. Leggi piuttosto nelle pieghe profonde delle tue sensazioni con grande serenità e capacità di accoglienza.
Non è infatti importante essere o meno eterosessuali, ma riuscire a vivere delle belle storie, che regalino qualcosa alla nostra vita e non ci tolgano nulla.
Prendi perciò come viene quello che ti capita e non programmare eccessivamente. A preimpostare l'esistenza non si guadagna nulla ma piuttosto si perde la sorpresa di trovare il piacere in un incontro, perchè si insegue la realizzazione di un ideale. Alla fine invece è proprio l'mprevisto (maschile o femminile non ha importanza) a regalare le emozioni più intense.

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

La Comunicazione

La comunicazione (dal latino cum = con, e munire = legare, costruire e dal latino communico = mettere in comune, far partecipe) nella sua prima definizione è l...

Podofobia

Una tra le paure meno conosciute sembra essere la podofobia ovvero la paura dei piedi. Il termine fobia (che in greco significa “paura” e “panico”)&n...

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

News Letters

0
condivisioni