Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Omosessualità (22092004)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 21 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anonimo

salve vorrei parlavi di un mio problema che mi sta scovolgendo la vita.
Tutto e iniziato un mesetto e mezzo fà ero al lavoro e passava di li un ragazzo il quale era oggettivamente bello e quando si vede una persona bella a prescindere dal sesso colpisce, allora nel vederlo ho pensato " bhe certo che è veramente un bel ragazzo" senza nessun commento particolare, li non ci ho fatto caso ma dopo ho incominciato a pensare " ma che stò pensando, adesso guardo i ragazzi" e da li piano piano e poi sempre piu intensamente hanno cominciato pensieri ossessivi
premetto che pur rispettando gli omosessuali come persone , ho sempre avuto un forte disgusto e paura verso quel tipo di pratiche.
Questi pensieri così ossessivi con il passar del tempo hanno causato un forte calo dell'umore (infatti sono molto svogliato, parlo pochissimo, ho scarso interesse a curare la mia persona esteticamente ed in generale, non ho voglia di uscire, insomma tutto quello che faccio lo faccio forzatamente e non per il gusto di farlo) e un calo di attrazione verso le ragazze , premetto che sono sempre stato attratto in modo forse morboso dalle ragazze , e questa mia condizione di mancanza di attrazione o interesse mi crea una nuova ossessione cioè che penso che non provero piu attrazione verso le ragazze e questa cosa mi manda in crisi.
Le mie perplessita sono : quanto possono durare questi cali di interesse ? questo tipo di ossessioni verso gli omosessuali possono portare ad un calo di interesse verso le la ragazze per un eterosessuale? vi prego di rispondermi avrei molto bisgno di un aiuto perche rivoglio la mia vita di prima
in attessa di una vostra risposta vi ringrazio in anticipo

Prima di  ossessionarsi, provi a pensare che è normale nella vita attraversare dei periodi un po'più piatti del solito. Il problema dell'omossessualità sembra una valvola di sfogo che ha messo poi in atto questo stato di agitazione generale. Un pensiero ossessivo che come una goccia ha fatto traboccare il vaso.
Provi a pensare che cosa veramente le può aver portato questo stato di disinteresse verso le cose, oppure a volte è il nostro fisico che dopo periodi di forte stress ci chiede un attimo di calma e reagisce in questo modo, non è sempre possibile essere "up" possono capitare dei momenti in cui ci si debba lasciare un po' andare per poi poter riprendere l'energia di un tempo.
Ascolti i suoi istinti, non si allarmi subito se non ha lo stesso interesse morboso per le ragazze, il fatto che sia morboso non è comunque sano.
Se continuasse ad avere queste sensazioni potrebbe provare a consultare uno psicologo con cui indagare le ragioni di questi pensieri che la angosciano.
Buona fortuna!

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Arredare lo studio di uno psic…

Arredare lo studio di uno psicologo è un impegno importante ai fini della futura professione. Una nuova ricerca, infatti, dimostra che le persone giudicano la q...

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Le parole della Psicologia

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

Solipsismo

Il solipsismo (dal latino "solus", solo ed "ipse", stesso, quindi "solo se stesso") è un attaccamento patologico al proprio corpo di tipo autistico o narcisisti...

News Letters

0
condivisioni