Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Omosessualità (22092004)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 16 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anonimo

salve vorrei parlavi di un mio problema che mi sta scovolgendo la vita.
Tutto e iniziato un mesetto e mezzo fà ero al lavoro e passava di li un ragazzo il quale era oggettivamente bello e quando si vede una persona bella a prescindere dal sesso colpisce, allora nel vederlo ho pensato " bhe certo che è veramente un bel ragazzo" senza nessun commento particolare, li non ci ho fatto caso ma dopo ho incominciato a pensare " ma che stò pensando, adesso guardo i ragazzi" e da li piano piano e poi sempre piu intensamente hanno cominciato pensieri ossessivi
premetto che pur rispettando gli omosessuali come persone , ho sempre avuto un forte disgusto e paura verso quel tipo di pratiche.
Questi pensieri così ossessivi con il passar del tempo hanno causato un forte calo dell'umore (infatti sono molto svogliato, parlo pochissimo, ho scarso interesse a curare la mia persona esteticamente ed in generale, non ho voglia di uscire, insomma tutto quello che faccio lo faccio forzatamente e non per il gusto di farlo) e un calo di attrazione verso le ragazze , premetto che sono sempre stato attratto in modo forse morboso dalle ragazze , e questa mia condizione di mancanza di attrazione o interesse mi crea una nuova ossessione cioè che penso che non provero piu attrazione verso le ragazze e questa cosa mi manda in crisi.
Le mie perplessita sono : quanto possono durare questi cali di interesse ? questo tipo di ossessioni verso gli omosessuali possono portare ad un calo di interesse verso le la ragazze per un eterosessuale? vi prego di rispondermi avrei molto bisgno di un aiuto perche rivoglio la mia vita di prima
in attessa di una vostra risposta vi ringrazio in anticipo

Prima di  ossessionarsi, provi a pensare che è normale nella vita attraversare dei periodi un po'più piatti del solito. Il problema dell'omossessualità sembra una valvola di sfogo che ha messo poi in atto questo stato di agitazione generale. Un pensiero ossessivo che come una goccia ha fatto traboccare il vaso.
Provi a pensare che cosa veramente le può aver portato questo stato di disinteresse verso le cose, oppure a volte è il nostro fisico che dopo periodi di forte stress ci chiede un attimo di calma e reagisce in questo modo, non è sempre possibile essere "up" possono capitare dei momenti in cui ci si debba lasciare un po' andare per poi poter riprendere l'energia di un tempo.
Ascolti i suoi istinti, non si allarmi subito se non ha lo stesso interesse morboso per le ragazze, il fatto che sia morboso non è comunque sano.
Se continuasse ad avere queste sensazioni potrebbe provare a consultare uno psicologo con cui indagare le ragioni di questi pensieri che la angosciano.
Buona fortuna!

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fine di un amore senza motivo …

tz86, 31     Buongiorno, è circa un mese che sono stato lasciato dalla mia ragazza. Una relazione breve, circa un anno. Ma molto intensa e bella...

Difficoltà nelle relazioni con…

io, 25     Lavoro in un codominio come portiere, da un po' di tempo ho come la sensazione che si approffitino di me. ...

Distacco dai genitori (1526380…

Alice, 25     Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni che lavora. Ho un fidanzato e per fine anno vorremmo andare a convivere. ...

Area Professionale

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

Le parole della Psicologia

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli specchi, o...

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

Tocofobia

Il termine tocofobia deriva dai due termini greci tocòs = parto e fobos (paura, timore). ...

News Letters

0
condivisioni