Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

omosessualita' e psicoterapia (46171)

on . Postato in Sessualità | Letto 157 volte

Adelina, 32anni (5.12.2001)

Sto scoprendo attraverso la psicoterapia di essere omosessuale, il guaio e' che l'affrontare esplicitamente l'argomento ha fatto emergere anche un transfert nei confronti della mia psicoterapeuta che conosco ormai da tanti anni e con cui ho sempre avuto un rapporto terapeutico bellissimo, siamo perfettamente intonate e io ho sempre collaborato vivacemente e con entusiasmo alla creazione della nostra alleanza che mi ha fatta cambiare molto... ora era inevitabile che io finissi col provare una sorta di innamoramento nei suoi confronti: davanti a lei il mio mondo emotivo e' come se si sciogliesse, si sbloccasse, ... so che e' un bene e che e' indice del successo del nostro lavoro, so anche benissimo che non accadra' mai niente tra me e lei (se non questa profonda stima reciproca) e mi rendo conto del moto transferale ...ma mi chiedo: ha senso lasciarlo emergere e magari soffrire per questa ennesima frustrazione (non riesco ad avere relazioni affettive, non riesco a credere che ne avro' mai una, e sono disperata) o e' meglio inibirlo? NON RIESCO ASSOLUTAMENTE a parlarne con lei per paura che lei si ritragga perdendo cosi' anche un valido aiuto terapeutico (a volte parlandone per vie molto indirette ho avuto l'impressione che anche lei alzasse delle difese), e poi potete spiegarmi se anche in psicoterapia il transfert puo' essere analizzato e risolto? ho sentito dire che questa cosa avviene solo in psicanalisi, e che in psicoterapia si preferisce inibirlo e analizzarlo solo di tanto in tanto.... e' sempre cosi'? non so che fare, io da un lato credo sarebbe un bene per me se riuscissi a lasciarlo emergere perche' la relazione terapeutica e' una relazione protetta e controllata in cui poter vivere alla massima potenza le emozioni e col privilegio di vedersele analizzate...ma, HO PAURA... datemi un consiglio? devo parlarle? o cosa e' meglio che faccia?

Il consiglio è di parlare con la psicologa dei sentimenti che prova nei suoi confronti, della paura di essere respinta, e di quello che ci ha scritto. Sicuramente all'interno della valida relazione terapeutica che avete saputo instaurare, l'analisi del transfert le farà compiere ulteriori passi avanti , rendendola, in prospettiva, più sicura e capace di avere rapporti affettivi anche al di fuori del mondo protetto della terapia. Per inciso non è vero che solo in ambito psicoanalitico si analizzino le relazioni transferali: questo può essere fatto anche in un buon setting psicoterapeutico, come appare essere il suo.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

Limerence (o ultrattaccamento)…

È uno stato cognitivo ed emotivo caratterizzato da intenso desiderio per un'altra persona. Il concetto di Limerence (in italiano ultrattaccamento) è stato elab...

News Letters