Pubblicità

omosessualità ed handicap (42465)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 166 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Paolo, 35anni (28.8.2001)

Ciao, è bello trovare un sito di psicologia interattivo, vorrei esporvi un problema che mi è molto a coure: molti amici mi dicono che la mia omosessualità è dovuta al mio handicap fisico...ho un handicap agli arti inferiori che però non hanno impedito la mia indipendenza la mia voglia di vivere di autostima. Considero il mio corpo bello, particolare, unico. ma non c'è solo quello. Ciò che considero ancora più bello è il mio mondo interiore.Esserci, con i propri pregi e difetti è meraviglioso, perchè ogni giorno si scoprono cose nuove nuovi modi di pensare di emozionarsi di interagire.Molti miei amici, ed anche esperti, mi dicono che la mia omosessualità è strettamente legata alla non accettazione del mio Handicap. Ho pensato molto a questo, ma non ne sono convinto fino in fondo.
Quando guardo un ragazzo non sono attratto solo dal suo aspetto fisico ma anche dal suo sguardo, dal suo modo di parlare, dalla sua sincerità, ma la cosa che mi colpisce di più è il suo odore, sì insomma il profumo della sua pelle. Al contrario non sopporto il profumo della pelle femminile, non mi attrae il suo corpo, anche se spesso mi piace stare con le ragazze per la loro dolcezza ma anche forza d'animo. Vorrei da voi un parere e dei cosigli su pubblicazioni e altro materiale che tratti l' argomento.
Ciao a presto, e grazie di tutto.

Sei assolutamente nel giusto quando non vedi alcuna connessione fra il tuo handicap e l'omosessualità nonostante quello che i tuoi amici e "esperti" ( ma di cosa?) possano averti detto.Non conosco pubblicazioni su omosessualità e handicap. Posso solo suggerirti un bel libro sull'omosessualità maschile di Peter Schellenbaum "Tra uomini; la dinamica omosessuale nella psiche maschile", Red edizioni

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

Pet therapy

Con il termine pet therapy s'intende generalmente, una terapia dolce, basata sull'interazione uomo-animale. Si tratta di una terapia che integra, rafforza e co...

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

La Dislessia

I DSA sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente che si manifestano con l'inizio del...

News Letters

0
condivisioni