Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

orgasmo? (47976)

on . Postato in Sessualità | Letto 130 volte

Gio, 25anni (3.2.2002)

Salve, non so bene come cominciare. Sono uno studente di ingegneria. E' da un po' che vado da uno psicologo a causa della mia timidezza. Seguo una terapia che si rifa' sicuramente a quelle cognitive. Avro' fatto 12 13 sedute in 9 mesi, ma mi pare abbia gia' dato i suoi frutti. Ora mi sento piu' aperto, parlo di piu'. Ma ho ancora molte paura e a volte mi sento agitato, quasi angosciato. Ho fatto una breve premessa per arrivare al punto della questione: e' da circa un mese che frequento una ragazza, bella, simpatica che mi piace. Non abbiamo avuto ancora rapporti completi, ma credo solo per motivi logistici. Ci troviamo alla fine solo in macchina per i momenti intimi!! Comunque sia, nonostante se mi masturbo non ho problemi ad avere un orgasmo, quando mi masturba lei non sono mai riuscito ad averne uno. Anche quest'estate mi era capitata una situazione simile con un'altra ragazza e anche allora niente. Mi rendo conto che il loro metodo non era proprio quello che puo' stimolare di piu', pero' la situazione mi preoccupa un po'.
Dicendocela tutta non ho mai avuto rapporti completi con una ragazza, la cosa non e' che poi mi pesi troppo, se non fosse per l'opinione che potrebbe avere la ragazza che lo possa scoprire.la domanda e': Puo' essere che sia troppo preoccupato dalla prestazione( anche se quando sono li' non mi preoccupo troppo di fare bella figura, se non di renderla comunque contenta)? Puo' essere che magari sono troppo abituato da solo ed ho per questo piu' difficolta' ad essere stimolato da altre? Come posso fare?
p.s. vorrei una vita dove potermi esprimere senza troppe castrazioni mentali. Voglio sentirmi libero di dire e fare! A volte sono veramente stanco di lottare regolarmente con me stesso per sentirmi meglio, per evitare che i pensieri negativi prendano il sopravvento! E mi fanno incazzare tutti quelli superficiali che si sentono supereroi e riescono a ferirti con la loro superficialita'(o forse li invidio anche un po').Scusate per lo sfogo finale, ma oggi sono particolarmente giu' di morale e avrei bisogno di una dose tripla di fiducia in me stesso, quasi da overdose!!!grazie ancora.
gio

Caro Giò, la cosa importante é, come dici, di riuscire a soddisfare la partner, farla contenta, essere felici entrambi comunicando questa gioia di stare assieme e darsi piacere. Ora ammetterai che la masturbazione reciproca non é il massimo, che la situazione in macchina non é l'ideale, che forse si può essere già appagati dall'erotismo,dalle carezze, dai baci... se poi l'eccitazione giunge al culmine ci potrà anche essere l'eiaculazione (che - nel maschio - coincide coll'orgasmo), ma se non c'é... non é da farsene un dramma. Ci sono fattori molteplici che possono impedire di "venire": lei un po' maldestra, la scomodità del luogo, l'ansia di chi può sopraggiungere... perché non accontentarsi rimandando a suo tempo, in un bel letto, in una stanza sicura, a una vacanza ecc. l'atto completo? Tutto va "consumato" ogni volta che ci si vede? Anche perché nel "petting" non c'é il senso di appartenenza e di fusione del coito. Bisognerà pazientare e intanto far crescere l'amore reciproco, che dici? Non aspettarti la fiducia in te stesso e la sicurezza dalla fisicità: forse hai da liberarti dai luoghi comuni e dalle panzane che si dicono in ambito di mascolinità e di abilità amatoria quando i maschi si raccontano le loro prodezze. Punta a essere felice nella reciprocità affettiva, poi quella fisica verrà da sé con un po' di rodaggio e in situazione migliore! Auguri!

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Se è amore o amicizia con un r…

ALEXA1, 52     Salve sono Alexa ho 52 anni separata da 15, mi trovo ad affrontare una strana situazione da 9 mesi. ...

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

News Letters