Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Orgasmo (54209)

on . Postato in Sessualità | Letto 114 volte

Paola 26 anni, 29.11.2002

Gentili psicologi, mi chiamo Paola ho 26 anni e scrivo da Genova. Vi scrivo per parlarvi di un mio serio problema. Un problema a dire il vero, che non ho mai sentito avere ad altre donne. Io ormai da sempre raggiungo l'orgasmo troppo in fretta.
Si tratta circa di 2 min. e non più dal momento in cui comincio a provare un minimo di piacere. Questo ormai è diventato un problema serissimo per me. Fino ad ora bene o male sono riuscita a nascoderlo perché non ho ancora avuto una storia seria e duratura (per altri motivi).
Sono certa che il problema sia mio e non dei partners che invece mi fanno sentire a mio agio. Finisco così ogni volta a concentrarmi solo sul loro piacere visto che il mio è così breve. Mi chiedo se questo è un problema solo psicologico oppure potrebbe essere fisiologico.
Vi chiedo un consiglio perché sto male e mi sento diversa, incapace di portare a termine un appagante rapporto sessuale, mentre io ho grande desiderio di riuscirci. Grazie Paola

Cara Paola, il tuo disturbo è probabilmente legato ad un problema di ansia libera, che sicuramente tu avrai individuato in altre occassioni ed eventi, senza escludere tra l'altro la possibilità collaterale di un disagio relazionale.
Per intenderci possiamo avere una variegata gamma di motivazioni che vanno dall'angoscia di prestazione ad un malessere affettivo-relazionale profondo.
Sarebbe importante, perciò, operare una valutazione più articolata del problema e della qualità della tua vita affettiva, ma soprattutto occorrerebbe esplorare la tua emotività e le tue risposte sentimentali all'intimità; non trascurando, per senso di compiutezza, che i vissuti di ognuno sono strettamente legati alle esperienze precoci e all'immagine di sè e degli altri acquisita nell'infanzia e nella prima adolescenza.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Area Professionale

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Le parole della Psicologia

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente, “passaggio all’ atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’in...

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una conc...

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

News Letters