Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Paura... (113838)

on . Postato in Sessualità | Letto 3 volte

Luca 18

Buongiorno, mi chiamo Luca, ho 18 anni e frequento la scuola media superiore. Il problema, in realtà, non è solo uno: tutto è cominciato 5 o 6 anni fa, dopo la perdita di mia nonna che per me era una madre. Da quel momento sono caduto in depressione, non sopporto più nulla, più nessuno ed ho pensato ininterrottamente a togliermi la vita; ma oggi posso ringraziare solo la razionalità che mi ha portato fin qui. Non ho mai avuto un/a amico/a fidato/a cui poter raccontare ogni cosa, anche perché, ammettiamolo, la gente si stufa a sentire uno lamentarsi dei suoi problemi ininterrottamente. Comunque il problema principale è che ho paura, ho paura di raccontare ai miei genitori della mia bisessulità, ho paura di raccontare che sono depresso, ho paura di non sapere più amare a causa delle sofferenze passate, ho paura di non provare più alcuna emozione, di isolarmi dal mondo... ma mi sto accorgendo che non posso continuare ad andare avanti da solo ed ho paura di non trovare nessuno che mi possa aiutare, ho paura di continuare a soffrire. Non so come poter liberarmi di tutte queste paure, di come poter dire della mia bisessualità ai miei genitori senza magari deluderli, anche perché da un paio di anni non sopporto più neanche loro. Rileggendo cosa ho appena scritto, mi rendo conto che sia impossibile trovare una risposta ai miei problemi, poiché sono troppi, ma confido nel vostro aiuto ugualmente anche se so di non essere stato molto chiaro... ma non sapevo a chi rivolgermi... Grazie ancora.

Caro Luca, l'anaffettività e l'insofferenza verso le persone e le situazioni sono una conseguenza naturale dell'abbassamento del tono dell'umore, la prima cosa da fare è rivolgersi ad un professionista per farti aiutare a superare la depressione, il resto lo affronterai dopo. Le giuste indicazioni te le darà, man mano che procede la terapia, chi avrà il compito di seguirti in questo percorso, vedrai che una volta iniziato il lavoro ti risulterà naturale affidare le paure e i dubbi che ti fanno stare tanto male a chi si sta prendendo cura di te. Per la scelta del professionista se non hai disponibilità economiche, la spesa può essere di una certa entità, puoi rivolgerti ai distretti di salute mentale della A.S.L. della zona di appartenenza. Ti suggerisco di non affrontare la situazione da solo, ma d'informare i tuoi genitori del tuo malessere psicologico, senza per ora entrare nei particolari, in questo modo potranno starti vicino, offrendoti il loro sostegno che in questo momento potrebbe dimostrarsi prezioso. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicato in data 16/02/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

Anginofobia

Con il termine Anginofobia si intende una patologia caratterizzata da una paura intesa di soffocare. Con il termine Anginofobia si intende una patologia caratt...

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

News Letters