Pubblicità

Paura (140765)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 434 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Loris 41

Sono sposato da 16 anni ho 2 figli, tutto e andato avanti fino a 5 mesi fa quando ho scoperto un messaggio nel cellulare di mia moglie mandato dal mio migliore amico inequivocabile, avevano un rapporto. Il mondo mi è crollato adosso ho cominciato a farmi una analisi personale per vedere dove ho sbagliato e ho capito che la colpa e quasi tutta mia, io amo da morire mia moglie ora piu di prima. Lei da 4 mesi e caduta in una sorta di depressione, so che le cose con l'altro si sono stabilite con una amicizia, io ho parlato con lui e ho capito che si e messo da parte pure lui ha problemi con la moglie e tra lui e mia moglie era nato un bel filing quello che ora non riesco a trovare io. Sono ormai 6 mesi che non ho rapporti sessuali con mia moglie e mi manca moltissimo, da qualche mese la vedo piu serena basta che io non parli mai dei nostri problemi non so piu cosa fare se e il caso di aspettare ancora o non so.

Caro Loris il suggerimento che mi sento di darti è quello di affrontare apertamente il discorso con tua moglie. L'autoanalisi ti ha portato a riconoscere la tua parte di responsabilità nella vicenda e a farti scoprire che per te tua moglie è importantissima e allora perché non dire a lei quello che hai scritto in questa lettera? Questa tua apertura potrebbe essere l'inizio di un nuovo modo di stare insieme. Il più delle volte il non manifestare i propri sentimenti e non riservare sorprese è alla base dell'appiattimento dei rapporti e del malcontento dei partners. Ricostruire non sarà facile ma un tentativo vale sempre la pena di farlo.

(risponde la dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Alcolismo

L'alcolismo si contraddistingue per l'incapacità di rinunciare ad assumere bevande alcoliche e ad autocontrollarne la quantità. L'alcolismo può essere talmen...

Mania

L. Binswanger (Melanconia e mania, 1960) ha messo in evidenza come nella mania vi sia una destrutturazione della dimensione temporale della vita psichica che no...

Autoaccusa

Si definisce auotaccusa l'accusa che una persona fa, spontaneamente, di una propria colpa, anche inesistente. E' l'attribuzione di una colpa commessa da altr...

News Letters

0
condivisioni