Pubblicità

Paura (140765)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 47 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Loris 41

Sono sposato da 16 anni ho 2 figli, tutto e andato avanti fino a 5 mesi fa quando ho scoperto un messaggio nel cellulare di mia moglie mandato dal mio migliore amico inequivocabile, avevano un rapporto. Il mondo mi è crollato adosso ho cominciato a farmi una analisi personale per vedere dove ho sbagliato e ho capito che la colpa e quasi tutta mia, io amo da morire mia moglie ora piu di prima. Lei da 4 mesi e caduta in una sorta di depressione, so che le cose con l'altro si sono stabilite con una amicizia, io ho parlato con lui e ho capito che si e messo da parte pure lui ha problemi con la moglie e tra lui e mia moglie era nato un bel filing quello che ora non riesco a trovare io. Sono ormai 6 mesi che non ho rapporti sessuali con mia moglie e mi manca moltissimo, da qualche mese la vedo piu serena basta che io non parli mai dei nostri problemi non so piu cosa fare se e il caso di aspettare ancora o non so.

Caro Loris il suggerimento che mi sento di darti è quello di affrontare apertamente il discorso con tua moglie. L'autoanalisi ti ha portato a riconoscere la tua parte di responsabilità nella vicenda e a farti scoprire che per te tua moglie è importantissima e allora perché non dire a lei quello che hai scritto in questa lettera? Questa tua apertura potrebbe essere l'inizio di un nuovo modo di stare insieme. Il più delle volte il non manifestare i propri sentimenti e non riservare sorprese è alla base dell'appiattimento dei rapporti e del malcontento dei partners. Ricostruire non sarà facile ma un tentativo vale sempre la pena di farlo.

(risponde la dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

Sentimento

Il sentimento è quella risonanza affettiva, meno intensa della passione e più duratura dell’emozione, con cui il soggetto vive i suoi stati soggettivi e gli asp...

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

News Letters

0
condivisioni