Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Paure e pensieri! (081266)

on . Postato in Sessualità | Letto 6 volte

Lorenzo, 18 anni

Salve esperti di psicoline.... volevo farvi una domanda....Io sono fidanzato da un anno con la mia ragazza che purtroppo per motivi di studio risiede fuori città... ci vediamo nelle festività e molte volte decido di andarla a trovare! Ci amiamo tantissimo e io senza di lei non so proprio cosa fare... Mi manca moltissimo non solo per il lato sessuale ma anche per quello affettivo...lei è l'unica a darmi l'affetto che pretendo! Per il resto da circa una settimana ho una paura.... ho scoperto che un componente della mia famiglia è omossessuale e che anche un amico di scuola lo è... ho paura di esserlo anche io! So che è infondato perchè mi piacciono le ragazze da sempre e ancora mi piacciono come la mia ragazza però ho questa paura, dovuta probabilmente anche al fatto che in mente mi vengono pensieri strani basati sull'omossessualità, che posso fare per scacciarli e per continuare a vivere serenamente come prima?...accetto consigli... grazie! Spero in una vostra riposta, grazie...

Caro lorenzo,queste paure e pensieri vanno ricondotti alla così detta "omofobia" ovvero la paura dell'omosessualità. Il termine omofobia significa letteralmente “paura nei confronti di persone dello stesso sesso” e più precisamente si usa per indicare l’intolleranza e i sentimenti negativi che le persone hanno nei confronti degli uomini e delle donne omosessuali. Essa può manifestarsi in modi molto diversi tra loro, dalla battuta su un una persona gay che passa per la strada, alle offese verbali. In seguito all’omofobia, ad esempio, alcuni eterosessuali, raccontano di sentirsi a disagio in presenza delle persone gay o lesbiche, altri ancora dicono di essere disgustati dai loro comportamenti, arrabbiati o indignati. Più che scacciare questi pensieri quindi, deve cercare di accettare queste situazioni nuove e di reagire in maniera normale senza incorrere nei pregiudizi.Se le sue paure persistessero provi a parlarne direttamente con uno psicologo.

 

(risponde la dott.ssa Benedetta Mattei)

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Ecofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di rimanere da soli nella propria casa Una paura comune a molti che spesso si associa ad altre...

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

I ricordi flashbulb

Le flashbulb memories (FBM) sono state definite per la prima volta da Brown e Kulik nel 1977 come ricordi fotografici vividi, dettagliati e persistenti del cont...

News Letters