Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Perversione sessuale (61502)

on . Postato in Sessualità | Letto 20 volte

Qualunque, 48 anni, 24.01.2003

Difficile porre una domanda perche mi sento molto confusa...
IL FATTO: ho un rapporto da oltre due mesi con un uomo più giovane di me. Trascorriamo dei bei momenti insieme, di chiacchiere, di teatro, di ristorantini, di shopping e di serate a casa sua dove, fra musica ed atmosfera, sto molto bene.
E' un uomo 40enne particolarmente intelligente e colto che ne ha fatto però il fulcro della sua esistenza...vuole sempre "dimostrare" di sapere tutto ( e lo sa in effetti) quasi parossisticamente.
Mi cerca tutti i giorni e vorrebbe vedermi tutte le sere, e che restassi a casa sua a dormire con lui, cosa che non sempre concedo. Ma il problema sta nel rapporto sessuale...abbiamo dei rapporti lunghi, giocosi,intensi ma...la penetrazione è solo un passaggio molto breve per lui!
Nel senso che fa di tutto e a lungo ma l'eiaculazione è solo esterna e dopo deve spalmarmi ovunque il suo sperma.
Inizialmente pensavo fosse dovuto al fatto che non può usare protezioni in quanto ha un rapporto di ore e quindi per sicurezza sta fuori, ma dopo tanto tempo ho qualche perplessità...infatti ha proposto anche uso di semplici strumenti di piacere quali due palline e similari che mi son rifiutata di far usare, sentendomi apostrofare come "inibita". Ma Io sono per l'atto sessuale piuttosto tradizionale anche se col mio uomo mi lascio andare e non mi sento affatto inibita... ma questa persona mi mette parecchi dubbi ed ora anche tensioni. Pensate sia un perverso? Che abbia qualche problema? Soffre di depressione...forse è qs il motivo per cui cerca di stimolarsi mentalmente? Oppure mi "usa" come la classica donna-cloaca (intesa come figura psicologica)?
Non so più cosa pensare, ma soprattutto cosa fare...dovrei allontanarlo? Premetto che non ha mai cercato di obbligarmi perchè è del parere che qs cose si facciano in due ma...continua a proporre alternative al rapporto interno. Come dovrei comportarmi? Non so nemmeno se prova sentimenti o ha solo bisogno di me in qs momento.....caspita ma com'è difficile!!!!

Cara signora dal punto di vista sessuale la persona in questione sembrerebbe essere un eiaculatore precoce che ha saputo compensare molto bene la sua sintomatologia.
Se fare sesso in questo modo non l'appaga o le crea disagio dovrebbe avere la libertà di parlargliene liberamente.
Nella lettera riferisce che il suo partner è un sostenitore della condivisione delle scelte sessuali pertanto, forte di questo, non dovrebbe avere difficoltà a spiegargli lo stato di malessere che questo tipo di approccio sessuale le procura.
Per decidere se continuare questa storia deve attendere l'evolversi dei fatti dopo che gli avrà parlato.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo...

MECCANISMI DI DIFESA

Quando parliamo di meccanismi di difesa facciamo riferimento ad un termine psicoanalitico che individua i processi dinamici e inconsci mossi dall’Io per fronteg...

Affetto

L'affetto (dal latino adfectus, da adficere, cioè ad e facere, che significa "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità...

News Letters