Pubblicità

Porno - psicologia inversa (119028)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 59 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Vivi 22

Ciao, ho constatato che il mio ragazzo visita spesso siti porno, gli ho detto che la cosa mi infastidisce, mi ha risposto che per lui è uno svago saltuario, che non significa nulla in quanto tali filmati vengono da lui visionati durante il lavoro e che quindi più di un' erezione non accade nulla (non si masturba). Ho fatto presente che mi da fastidio il fatto che sia un' altra o più donne seppur virtuali a farlo eccitare, mi ha risposto che così non è in quanto la sua eccitazione scaturisce dalla semplice visione dell' atto sessuale. Nonostante il mio disappunto, continuano a verificarsi questi episodi. Che posso fare?

Cara Vivi, il tuo ragazzo mostra segnali di trasgressione e perversione che si possono inserire nelle parafilie non altrimenti specificate. La sua eccitazione attraverso la visione della pornografia nasconde delle immaturità psicologiche che sono da capire e spiegare poichè se è vero che ama la sua donna e che con lei esiste la complicità sessuale, non deve aver necessità di osservare film pornografici, i quali destabilizzano il maschio in special modo nel tentativo di emulare ciò che vede. La domanda che sorge spontanea è: ma quando fate all'amore o sesso ci sono richieste particolari. Se vuoi aiutarlo e lui vuole esserlo, consiglio di consultare uno psicoterapeuta per capire da dove nascono queste sue esigenze e aiutarlo a capire che la pornografia non aiuta la coppia, ma con il tempo come sembra di capire la distrugge. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 31/05/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

Bossing

Il bossing o job-bossing è definibile come una forma di mobbing "dall'alto" ossia attuato non da colleghi di lavoro (o compagni di scuola, di squadra s...

Flooding

Indica una tecnica cognitivo-comportamentale che consiste nell'esposizione ripetuta del soggetto allo stimolo a valenza fobica, senza che vi sia per lui possibi...

News Letters

0
condivisioni