Pubblicità

Pornografia (121551)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 369 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Laura 26

Buongiorno, scrivo a lei con la speranza che possa avere un consiglio per me. Sono Laura, ho 26 anni e da 1 anno ho una storia con Raffaele, 30 anni. Il nostro rapporto è un rapporto sano, nato dopo un'amicizia di diversi anni. Siamo completamente diversi, ma proprio la nostra diversità ci unisce. Tra i due, io probabilmente rivesto un ruolo predominante dettato dal mio carattere forte e irruente. La nostra intimità non è stata mai all'insegna della passione sfrenata ma c'è sempre stata una buona intesa, sporadica ma buona. Ieri navigavo su internet con il suo pc e ho fatto una scoperta che mi ha profondamente turbata. Raffa è un assiduo visitatore di siti porno. In prima battuta ho reagito con leggerezza, reputando normale fare una capatina su un sito così, il problema è che da ieri non riesco a pensare ad altro. L'idea che lui possa trovare piacere così mi fa sentire tradita e mi riempie di dubbi, sospetti, paranoie. Cosa fare? Mi dico che la cosa più giusta sarebbe parlarne con lui, ma non credo che mi interessino le sue giustificazioni. Ho bisogno di capire, prima; di capire se è un comportamento normale il suo. Attendo fiduciosa il vostro parere. Laura.

 Cara Laura, tutti coloro che si soddisfano osservando siti o film porno sono persone che non hanno e non vivono la loro sessualità con serenità, desiderio e piacere; infatti dal racconto si evince che i vostri rapporti non sono frequenti ne tantomeno esaltanti, il che la dice lunga. Come consiglio ti dico di instaurare un confronto dinamico e dialettico con profonde riflessioni con il partner, dove poter chiarire la vostra relazione, inoltre ti invito a consultare uno psicoterapeuta sessuologo. La consultazione può esservi utile per le richieste che hai fatto, infatti bisogna, secondo me, ristabilire alcuni equilibri relazionali e, di conseguenza, sessuali. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 15/07/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

Amnesia

Dal greco a-mnesis (non-ricordo), il termine amnesia indica la compromissione grave e selettiva della memoria a lungo termine (MLT), indipendente dal tipo di st...

Temperamento

La psicologia definisce temperamento “L’insieme di disposizioni comportamentali presenti sin dalla nascita le cui caratteristiche definiscono le differenze indi...

News Letters

0
condivisioni