Pubblicità

Pornografia masturbazione (123970)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 29 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giulio 32

Salve, vorrei porle il seguente interrogativo: sono fidanzato da otto anni, professionalmente realizzato, buona stabilità familiare, infanzia serena ma educazione sessuale non propriamente esplicita. Con la mia ragazza abbiamo rapporti frequenti e regolari, molto appassionati, raggiungiamo quasi sempre entrambi l'orgasmo anche più di una volta dando sfogo a tutte le fantasie senza tabù. Mi sento sessualmente appagato da questa relazione, ma tuttavia sono un assiduo frequentatore di siti porno ed immagini di sesso esplicito e mi masturbo con una certa frequenza. La mia fidanzata non sa di questo ed io non provo nessun senso di colpa ne mi sento frustrato. E' normale tutto ciò? Dovrei parlargliene? Dovrei limitarmi in qualche modo? Grazie della cortese attenzione.

Caro Giulio, non ti preoccupare non c'è niente di strano nel masturbarsi e nel sentire la necessità di farlo, a meno che questo non diventi una forma compulsiva che ha lo scopo di alleviare ansia o depressione! Non è inoltre necessario che tu lo dica alla tua ragazza, non c'è davvero niente di sbagliato in quello che fai se questo non interferisce con lo svolgimento delle normali attività, come uscire con lei, andare a lavoro o studiare, passare del tempo con i genitori e gli amici e così via.

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

Pubblicato in data 20/08/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Psicodramma

Lo Psicodramma è la più antica terapia di gruppo.   Lo psichiatra Jacov Levi Moreno (1889-1974) in un suo lavoro giovanile (1911) e in un suo scritto sul...

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

Sindrome di Cotard

E’ una sindrome delirante che porta la persona a credere di essere morta, di non esistere più oppure di aver perso tutti gli organi interni. Jules Cotard, un n...

News Letters

0
condivisioni