Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Preferenze sessuali (106076)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 14 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Stefania 37

Ho 37 anni e sono sposata da 10. Lavoro come educatore in un centro di disabili e coi colleghi ho un rapporto molto stretto: siamo abituati al contatto fisico con gli utenti (necessario per il nostro lavoro) e quindi troviamo normale anche fra di noi scambiarci gesti d'affetto come baci sul collo, abbracci e quant'altro. Devo aggiungere, però, che uno dei miei colleghi è sicuramente attratto da me, e a sua volta anche lui non mi è indifferente, anche se non ho mai pensato, né credo ci penserò mai, di tradire mio marito. I rapporti sessuali con mio marito sono abbastanza soddisfacenti, anche se, causa il tran-tran quotidiano legato a lavoro, casa e figli, non sono molto frequenti. Ultimamente, però, ho notato un cambiamento nei miei gusti sessuali: mentre prima mi piaceva proseguire le carezze molto a lungo, tanto che non di rado l'orgasmo reciproco arrivava senza il rapporto completo, adesso, dopo le prime coccole, non riesco più a "sopportare" i preliminari e preferisco passare alla penetrazione, comunque provata in varie posizioni. Ho paura che questo possa voler dire che l'amore per mio marito non è più quello di prima, ma che quando sto con lui ho solo un bisogno sessuale "fisico". Oppure, che lo scambio di affettuosità durante il lavoro mi porti ad essere poi "scarica" da quel punto di vista quando torno all'ambito familiare. Potete darmi un consiglio o un aiuto? Grazie

Salve Stefania, non è necessario vedere della negatività in quello che le sta accadendo, anzi un cambiamento di gusti passeggero, magari dovuto a degli stimoli esterni, può sempre essere positivo e portare una ventata di novità. Cosa ne pensa suo marito secondo lei? E' contento di questo piccolo cambiamento di programma? Ma sopratutto perchè lei sente questo senso di colpa rispetto a quello che le sta accadendo? Provi a viversi questo momento senza porsi troppe domande. Saluti.

(risponde la Dott.ssa Benedetta Mattei)

Pubblicato in data 26/09/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Marito confuso (1521708111477)

luisa, 48     Buongiorno, chiedo parere per mio marito 44 anni. Siamo sposati da 10 anni con bimbo di 9. Mi ha lasciata per una pausa di riflessi...

Che fare? (1520934157214)

Roberta, 26     Buongiorno, sto insieme al mio ragazzo da 5 anni e dopo alcuni alti e bassi, circa 6 mesi fa abbiamo deciso di provare a vivere i...

Amore non corrisposto (152165…

very, 19     Salve, le scrivo perchè non riesco a liberarmi di una persona... ...

Area Professionale

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

La misura del cambiamento in p…

Il Test semiproiettivo I.Co.S. (Indice del Confine del Sé), in quanto strumento capace di rilevare efficacemente e dettagliatamente lo stile di gestione delle r...

La Psicoterapia Psicodinamica…

La prestigiosa rivista “The American Journal of Psychiatry” ha pubblicato nuovi dati meta-analitici che confermano come l'efficacia della psicoterapia psicodina...

Le parole della Psicologia

Sentimento

Il sentimento è quella risonanza affettiva, meno intensa della passione e più duratura dell’emozione, con cui il soggetto vive i suoi stati soggettivi e gli asp...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

News Letters

0
condivisioni