Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Presunta omosessualità (142247)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 20 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Marco 23

Salve. Ho 23 anni e ancora non capisco se mi piacciono le donne o gli uomini. Sono stato con 2 ragazze. Con la prima a 18 anni per circa 3 mesi e con la seconda l'anno scorso per circa un anno. Le ritenevo carine, però in entrambi i casi non mi eccitavo sessualmente e non sono riuscito a fare sesso. Riuscivo solo a masturbarmi, ma comunque non pensando a me con loro. Premetto che dai tempi della scuola media mi sentivo attratto da altri uomini specialmente piu grandi, tipo quelli muscolosi e pelosi (ci rivedo mio padre forse è una mancanza d'affetto che ho sempre sofferto nei suoi confronti). Quando mi masturbo immagino questi uomini reali o irreali che fanno sesso con donn, ma non immagino me con una donna. Se mi trovo a parlare con un uomo, però, sento una specie di repulsione come se stessi parlando verso una persona che ha le mie stesse caratteristiche sessuali e "rifuggo". Sono un tipo un pò insicuro e non riesco a capire se questa attrazione verso gli uomini  è un modo per sfuggire all' insicurezza o se è reale. Cosa ne pensa? Grazie!!

Caro Marco, sei confuso non c'è dubbio e forse la sessualità è un modo per vedere l'indecisione e l'ambivalenza che hai dentro e che certo ha bisogno di essere risolta. Chi sei e dove stai andando dipende da te, ma anche dal tuo passato. La tua mancanza di un punto di riferimento paterno non è da sottovalutare per il dolore procurato e per la carenza di un modello adeguato. In questo non sapere cosa desideri e chi sei c'è sicuramente una grande angoscia di crescita, come se non riuscissi a definirti da una parte e non riuscissi a diventare grande dall'altra, quasi in una posizione infantile, quella del "far finta"(3, 4 anni per intenderci) in cui i bambini giocano con una sedia come se fosse un carro armato e non  si capisce bene dov'è l'immaginario e dov'è la realtà.E' in quella fase che il bambino si sperimenta, internalizza gli strumenti per poter procedere da solo e quindi separarsi e individuarsi, avviandosi a diventare grande e ad essere qualcuno. Ed è in quella fase che sembri un pò inceppato, in un momento in cui il bambino può essere tutto e il contrario di tutto, ma è fondamentalmente asessuato e deve ancora identificarsi. Forse il problema non è chi è il tuo vero partner, ma chi sei tu. Dovresti provare a ritrovarti.

(Risponde la Dott.ssa Bosa Lucia Daniela)

Pubblicato in data 11/02/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che fare? (1520934157214)

Roberta, 26     Buongiorno, sto insieme al mio ragazzo da 5 anni e dopo alcuni alti e bassi, circa 6 mesi fa abbiamo deciso di provare a vivere i...

Amore non corrisposto (152165…

very, 19     Salve, le scrivo perchè non riesco a liberarmi di una persona... ...

Senso di vuoto (1521458836682)

Cristina, 16     Buongiorno. Sono una ragazza curiosa, tranquilla, un po' sognante, mi dicono matura per la mia età e non sono proprio la person...

Area Professionale

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

La misura del cambiamento in p…

Il Test semiproiettivo I.Co.S. (Indice del Confine del Sé), in quanto strumento capace di rilevare efficacemente e dettagliatamente lo stile di gestione delle r...

La Psicoterapia Psicodinamica…

La prestigiosa rivista “The American Journal of Psychiatry” ha pubblicato nuovi dati meta-analitici che confermano come l'efficacia della psicoterapia psicodina...

Le parole della Psicologia

Satiriasi

La satiriasi è un termine usato in passato nella storia della medicina, indicante l'aumento in modo morboso dell'istinto sessuale nel maschio umano Il termine ...

Facies

Il termine latino Facies si riferisce all’espressività ed alla mimica facciali, nonché alla mobilità dei muscoli pellicciai. In semeiotica medica, il termine s...

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

News Letters

0
condivisioni