Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Problemi di coppia (006264)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 25 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sara, 18 anni

Salve,sono una ragazza di 18 anni è da 6 mesi che ho una relazione stabile con un ragazzo di 20 anni, avevamo una vita sessuale molto intensa che era iniziata con qualche problema di autostima da entrambe le parti, lui si sentiva poco attraente a causa di qualche chilo di troppo e brutte esperienze passate e io non mi sentivo all'altezza di un vero rapporto a
causa di passate storie violente o prive di implicazioni sentimentali.
Superate queste insicurezze abbiamo mantenuto per circa 4-5 mesi un'attività sessuale molto intensa accompagnata da una grande intesa e attrazione, ma nell'ultimo periodo ho notato un calo del desiderio e dell'attrazione, i preliminari non durano più di 1 minuto, io non posso baciarlo su gran parte del corpo perchè lui è infastidito dalla sensazione di solletico, lui non è più interessato
alla mia soddisfazione ma solo alla sua,lui è sempre stanco, dopo il rapporto(che è diminuito sensibilmente di durata)non esisto più le coccole e lui spesso mi chiede di vestirmi in modo più provocante.
Mi chiedo, se le cose vanno così adesso, cosa succederà tra altri 6 mesi?


Cara Sara, prima di interrogarsi su cosa potrebbe accadere nei prossimi sei mesi, magari è più utile chiedersi cosa sia successo nei precedenti.
Secondo alcuni, esiste un calo fisiologico del desiderio dopo qualche tempo, ma sei mesi sono davvero troppo pochi.
E poi lei e il suo compagno siete ancora molto giovani.
Forse potreste aver usato il vostro rapporto per sfuggire ai rispettivi problemi, e adesso questa via di fuga non basta più?è una mia
ipotesi. Provi a confrontarsi con sincerità con il suo ragazzo, provate a capire cosa vi abbia uniti, lo stato d'animo che avevate all'inizio, provate a confrontarlo con quello attuale. Insomma, fatevi delle domande, senza mentire né a voi stessi né all'altro, provate a darvi delle risposte.
Comunicando, spesso si risolvono molte cose.
Tanti auguri

( risponde il dott.ssa Serena Leone )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Percezione

Tradizionalmente, gli psicologi hanno distinto il modo nel quale noi riceviamo le informazioni dal mondo esterno in due fasi separate: Sensazione: riguarda i...

Suicidio

Per suicidio (dal latino suicidium, sui occido, uccisione di se stessi) si intende l'atto con il quale un individuo si procura volontariamente e consapevolmente...

Podofobia

Una tra le paure meno conosciute sembra essere la podofobia ovvero la paura dei piedi. Il termine fobia (che in greco significa “paura” e “panico”)&n...

News Letters

0
condivisioni