Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Problemi di coppia (141594)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 29 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Delfina 40

Salve. Ho un problema che mi angoscia da qualche tempo e non sò nemmeno se riuscirò a far comprendere completamente il mio stato d'animo. Il problema è con mio marito, di 46 anni, con cui sono sposata da circa 15 anni, tre figli, e l'ultimo di quasi quattro anni. Da Circa 2-3 anni mio marito ha iniziato ad avere dei desideri un pò strani (per me almeno), per "movimentare" la nostra vita sessuale: "vorrebbe vedermi fare l'amore con ALTRI", vorrebbe che mi eccitassi guardando film porno, vorrebbe mostrarmi in web cam, farmi dialogare di argomenti hard con altri. Vorrebbe organizzare delle uscite nei club dove si praticano questi titpi di incontri di gruppo, (io con altri uomini e in tutte le posizioni: anche sesso anale). Io sto tentando di temporeggiare anche con la scusa dei bambini. Per il momento ho ceduto su due punti: ha acquistato un fallo di gomma e quindi, sesso anale. Io non ce la faccio più. Resisto solo per il quieto vivere e per non traumatizzare i bambini con un eventuale separazione, che al momento non è prorprio fattibile. Vorrei un aiuto su come comportarmi, come cercare di riacquistare un pò di serenità. Grazie

Cara Delfina, dal racconto si evince che tuo marito ha una parafilia, non altrimenti specificata che si chiama TRIOLISMO. E' chiaro che tu se non desideri trasgredire, e avere rapporti che sono perversi, puoi rifiutarto altrimenti per te sono violenze sessuali che subisci e queste provocano senza dubbio lacerazioni. Nella mia esperienza di sessuologo e psicoterapeuta le coppie che sono andate in club per scambisti, si sono in gran parte separate, quelle che non lo hanno fatto,invece, accade che uno dei due soffre di impotenza esistenziale e deve ricorrere spesso dall'analista. Il mio consiglio e quello di consultare uno psicoterapeuta sessuologo che possa aiutarvi nel riflettere su questa delicata situazione. Inoltre, vi invito a leggere il libro "L'amore la sessualità non hanno età", Edito da Bastogi, che qualche indicazione di come si vive la sessualità in una coppia stabile può darvela. Auguri

(Risponde il Dott. Pugelli Sergio)

Pubblicato in data 17/01/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Arredare lo studio di uno psic…

Arredare lo studio di uno psicologo è un impegno importante ai fini della futura professione. Una nuova ricerca, infatti, dimostra che le persone giudicano la q...

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Le parole della Psicologia

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

Misofonia

La misofonia, che letteralmente significa “odio per i suoni”,  è una forma di ridotta tolleranza al suono. Si ritiene possa essere un disturbo neurologico...

Flooding

Indica una tecnica cognitivo-comportamentale che consiste nell'esposizione ripetuta del soggetto allo stimolo a valenza fobica, senza che vi sia per lui possibi...

News Letters

0
condivisioni