Pubblicità

Problemi di coppia (8888881)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 61 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Tais, 22 anni

Sono una ragazza di 22 anni e da cinque sto con un ragazzo di un anno più grande di me. Il problema è questo: molte volte non ho voglia di fare l'amore. Fin da quando ci siamo messi assieme va così, alterno periodi di "voglie" e molti moltissimi periodi di "non voglie" che comunque gli appago lo stesso, perchè alla fine è più per appagare il mio lui. Ma quello di cui ho paura è che sia proprio un problema mio siccome anche prima di lui, stando con altri ragazzi con cui non ho avuto storie serie però, non avevo desiderio di sesso vero e proprio. é come se mi trattenessi da qualcosa!

Perchè succede così: lui ne ha sempre voglia (sono una bella ragazza dal fisico asciutto e bello) e io un pò meno, così quando siamo lì lì per farlo (lui molte volte rimane male..) io inizialmente non ne ho voglia ma una volta che cominciamo a farlo mi piace da impazzire..perciò quello che penso di avere io è proprio un blocco iniziale anche perchè una volta cominciato il tutto molto spesso raggiungo l'orgasmo. So di sembrarle un pò pazza forse perchè potrei avere una vita sessuale perfetta ma volevo sapere a cosa fosse dovuto questo mini-blocco.

Premetto che tre anni or sono scoprii che il mio lui si masturbava sempre davanti al pc (abitiamo in due diverse città e ci vediamo 3-4 gg la sett) o davanti ai fumetti porno e sempre in quell'anno, in cui sono stata malissimo poichè nonostante tutti mi dicano sia normale è una cosa che non ammetto e mi fa proprio star male, c'è stata la ciliegina sulla torta ovvero che per fare pace abbiamo ricorso al sesso e io sono rimasta incinta dovendo poi abortire. L'esperienza più brutta della mia vita.

La smetto di annoiarla, la ringrazio anticipatamente in attesa di una risposta. A presto.
Tais

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

Gentile Tais, quello di cui lei mi parla è abbastanza frequente nelle donne ed è una sorta di avversione verso il sesso che può essere dovuta a diversi fattori ma che può essere risolta tramite sia un lavoro terapeutico su sè stessa che sulla coppia.

Il fatto di abitare in città diverse e di vedervi saltuariamente in un certo senso scandisce la vostra attività sessuale, per cui vi potete trovate insieme a "dover" far sesso anche senza averne necessariamente voglia in quel preciso momento.

Inoltre il particolare che lei mi racconta non è indifferente: un aborto può essere molto traumatico per una donna e può lasciarne i segni anche da questo punto di vista ed è probabile che questa esperienza l'abbia allontanata un po' dal suo uomo anche a livello fisico.

La invito quindi ad indagare maggiormente sulle ragioni di questo blocco in modo da riuscire a riprendersi la sua sessualità.

In bocca al lupo.

 

(risponde la dott.ssa Benedetta Mattei)

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione
in Psicoterapia adatta alle tue esigenze?
O quella più vicina al tuo luogo di residenza?
Cercala su

logo.png

 

 

 

Tags: coppia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Religione e psicologia (154766…

Luca, 28     Buona sera, premetto che il mio quesito non riguarda strettamente un malessere mentale, ma comunque un interrogativo esistenziale ch...

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Amok

"Follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana... un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun'altra intossicazione alcolica".» (Zweig...

Atarassia

L’atarassia (dal greco “ἀταραξία”, assenza di agitazione o tranquillità) è «la perfetta pace dell’anima che nasce dalla liberazione delle passioni» secondo la f...

Coping

In che modo tendiamo a superare gli ostacoli e lo stress che la vita ci sottopone? Attuando strategie di coping!! Dall’inglese to cope (affrontare) il te...

News Letters

0
condivisioni