Pubblicità

Problemi di erezione (119319)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 43 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Osvaldo 18

Salve esperti di Psiconline, spero con tutto il cuore che mi darete una risposta perchè non ce la faccio più ad andare avanti così. Il mio problema è questo: fino all'anno scorso non avevo mai avuto problemi di erezione, anzi mi bastava guardare una donna per strada per avere un erezione. Poi però qualcosa è cambiato, infatti navigando in internet ho scoperto che mi piace molto il sadomaso ed in particolare quando la donna domina l'uomo insultandolo per la sua poca virilità e facendolo penetrare da i suoi amanti sempre virili e muscolosi, oppure mi fanno eccitare parecchio le donne molto mature e magari anche grasse; il problema è che, ormai, queste sono le uniche cose che mi fanno eccitare ed io mi sento uno schifo per questo, anche perchè sono fidanzato da un anno con una ragazza stupenda che amo moltissimo e, con lei, ho avuto 2 rapporti sessuali nei quali ho avuto problemi di erezione (credo per l'ansia da prestazione perchè io sono un tipo molto ansioso ed avevo paura di non essere in grado) e quando raggiungevo l'erezione quest'ultima, al momento della penetrazione, spariva completamente, così abbiamo cambiato posizione e mi sono messo io sotto, e in questo modo, con molte difficoltà, siamo riusciti a farlo ma sono durato pochissimo ed inoltre quando ero dentro sentivo un forte dolore al filetto e questo contribuiva a farmi perdere l'erezione anche da dentro. Durante i preliminari riesco a mantenere un'erezione sufficiente (forse perchè sono più tranquillo), ma non ottima, però stasera ho avuto una defaiance anche durante i preliminari. Vi prego aiutatemi a capirci qualcosa perchè non ci capisco più niente. A me piace un sacco la mia ragazza e quando la vedo tutta nuda ho una gran voglia di fare l'amore ma il mio pene resta flaccido, com'è possibile questo? E' solo ansia da prestazione (e se si come posso risolverla?) o c'entrano qualcosa quelle specie di deviazioni (non so come chiamarle) che hanno "soggiogato" il mio cervello? Vi prego aiutatemi. Grazie.

Caro Osvaldo, il problema descritto è classico per coloro che cercano di fare la prestazione sessuale. Un altro dubbio è sul dolore che provi per questo ti consiglio di consultare un urologo poichè non vorrei che questa dispareunia maschile sia dovuta da una fimosi che necessita intervento chirurgico (questo tipo di internento si fa anche ambulatoriamente da quanto è semplice). Per le preoccupazioni di coppia consiglio di andare da uno psicoterapeuta sessuologo che possa aiutarvi ambedue a risolvere il problema di impotenza secondaria poichè l'ansia scaturita dai pensieri sadomasochisti possa essere assorbita, fra i dubbi ci può essere anche un eiaculazione precoce il che si annovera tutto nel complesso di prestazione che fa salire la soglia ansiogena a livelli incontrollabili e, le conseguenze, sono le problematiche da te descritte. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 10/06/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Psicosomatica

La psicosomatica è una branca della psicologia che ha  lo scopo di identificare  la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. ...

Catatonia

La prima descrizione della catatonia risale al 1874, quando lo psichiatra tedesco Karl Kahlbaum, nella sua monografia dal titolo Die Katatonie oder das Spannung...

Amnesia

Dal greco a-mnesis (non-ricordo), il termine amnesia indica la compromissione grave e selettiva della memoria a lungo termine (MLT), indipendente dal tipo di st...

News Letters

0
condivisioni