Pubblicità

problemi di erezione (43109)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 218 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Franco V.. 28anni (11.9.2001)

Gentili signori, cerco di essere conviso. Da due mesi ho una ragazza che amo veramente. I problemi sono di natura sessuale in quanto la qualità delle mie erezioni va progressivamente peggiorando impedendo un rapporto sessuale canonico. Ho cambiato Paese da poco e mi trovo ina situazione di lieve stress.
In aggiunta sono un forte fumatore (2 pacchetti). Mi chiedevo se le cause dell'erezione insoddisfacente (incompleta e di breve durata, o meglio, intermittente) possano essere di natura esclusivamente organica. La mia ragazza pensa che forse non mi eccita abbastanza e per questo abbiamo deciso di lasciarci per un po'. La cosa è grave perchè la amo veramente ma capisco perfettamente che per lei il sesso e' una forma importantissima di comunicazione, per me è pure molto importante ma ho avuto pochissime donne e sono abituato alla castità. Una conseguenza di cio' è anche un mio frequente ricorso alla masturbazione che ho praticato per anni senza alternative. La ragazza dice che preferisco masturbarmi che fare l'amore e forse è vero perchè mi sembra meno 'faticoso' meno 'rischioso', non voglio piu' coprirmi di ridicolo.
Credevo che la cosa sqrebbe migliorata masturbandomi vicino a lei ma non ho ottenuto risultati interessanti, anzi lo ha interpretato come assenza di coinvolgimento. Sono ridicolo ma mi sto convincendo di essere omosessuale, di essere asessuato, di avere i peggiori problemi. Cosa devo fare? Non voglio piu' rendere i miei partner infelici, gline ho parlato in tutti i dettagli ma sembra essersi impressionata negativamente. Grazie di una eventuale risposta.

Caro Anonimo, lo stress o la nicotina (due pacchetti di sigarette al giorno sono tanti!) possono incidere, ma dalla tua lettera sembra emergere una problematica molto più complessa legata all'autoerotismo praticato a lungo e a quella che chiami..."abitudine alla castità" (?) . Credo che la ragazza percepisca che il tuo amore per lei non ti carica di "desiderio di lei". Questa specie di divisione tra affetto e sesso andrebbe presa in considerazione esaminando accuratamente la tua anamnesi e il tuo immaginario sessuale. I dati qui riportati inducono solamente a raccomandarti una consulenza psicologica personale, per vedere se ti é possibile anelare a una felicità sessuale veramente "per due" Auguri.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Soffro di depressione (1546116…

jessica, 22     Ciao mi chiamo Jessica e ho 22 anni, è la prima volta che mi rivolgo a qualcuno. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Riserva cognitiva

Alla fine degli anni Ottanta viene riconosciuta e definita la capacità individuale di resistere al deterioramento cognitivo fisiologico o patologico. Possono e...

Intelligenze Multiple

“Scrivendo questo libro, mi proposi di minare la nozione comune di intelligenza come capacità o potenziale generale che ogni essere umano possiederebbe in misur...

Catarsi

Catarsi è un termine greco che deriva da kathàiro, "io pulisco, purifico", quindi significa “purificazione, liberazione, espiazione, redenzione”. Per i pitagor...

News Letters

0
condivisioni