Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Problemi di sesso (116215)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 16 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Dario 23

Salve, mi chiamo Dario, ho 23 anni e sto con una ragazza da circa 2 anni che ne ha 22. Ci amiamo moltissimo, il problema è che da qualche mese la mia ragazza non riesce più a lasciarsi andare quando facciamo sesso, o meglio, non ne sente più il bisogno e preferisce farsi coccolare, piuttosto che fare l'amore con me. Da premettere che per circa un anno e mezzo lo abbiamo fatto ovunque ed in qualsiasi situazione, ma adesso la mia ragazza sostiene che forse non c'è più attrazione tra noi due. È l'unica motivazione che riesce a darsi. Sinceramente per me non è così, perchè nel momento in cui noi lo facciamo a lei piace molto, il problema è che non ne sente il bisogno, quindi non le va di farlo. Sinceramente sono molto preoccupato anche perchè rischia di finire il nostro rapporto dato che lei si sta convincendo che non ci sia più attrazione. Che cosa posso fare per riaccendere in lei questa passione? Non voglio che il rapporto finisca, anche perchè per il resto va tutto bene, stiamo benissimo, ci baciamo e ci coccoliamo regolarmente, quindi è solo un problema sessuale. Cosa posso fare? Lei mi ha chiesto di dimostrarle che ci sia qualche altra cosa che causa questa situazione, e non per il fatto dell'attrazione fisica; devo assolutamente trovare una motivazione valida per dimostrare che tra di noi l'attrazione fisica ancora esiste. Sono molto preoccuppato. Attendo una vostra risposta a brevissimo dato che rischio di rimanere single. Grazie.

Caro Dario, sono molti i motivi per i quali la tua ragazza non ha desiderio sessuale, e credo che solo lei possa capirli. In effetti sembra un po’ strano anche a me che dopo soli due anni l’attrazione tra voi si sia già esaurita; ma è anche vero che l’attrazione sessuale in una coppia non è né eterna né scontata, se si vuole che duri bisogna coltivarla giorno per giorno. È possibile che questo aspetto sia mancato tra di voi? Comunque è importante anche il fatto che tra di voi, a parte lo scarso desiderio, le cose procedano bene; il che significa, immagino, che potete parlarne, confrontarvi, cercare insieme delle soluzioni. Se questo non dovesse servire, e se la sua ragazza sentisse che davvero in lei si è esaurita l’attrazione, il mio consiglio è di rivolgervi ad un sessuologo. La prima cosa da capire è se ci siano dei conflitti nascosti; e poi eventualmente trovare il modo di recuperare questa attrazione. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicato in data 16/04/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Le parole della Psicologia

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

Suicidio

Per suicidio (dal latino suicidium, sui occido, uccisione di se stessi) si intende l'atto con il quale un individuo si procura volontariamente e consapevolmente...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

News Letters

0
condivisioni