Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Problemi sessuali (001345)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 16 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sara, 31 anni

Salve, vi disturbo perchè ho un problema che non riesco a risolvere da sola...sto con il mio attuale ragazzo da quasi un anno e non sono mai riuscita a raggiungere l'orgasmo durante il rapporto..alcune volte ho finto solo ed esclusivamente per lui perchè diceva e dice che la colpa è sua....ma io non so proprio cosa mi succede..io lo desidero tanto e mi piace fare l'amore con lui ma non riesco ad andare oltre, è come se ci fosse un blocco nella mia testa che mi costringe a fermarmi....
Ho anche diversi problemi di ansia e sono in cura da uno psicologo..solo che sono indecisa se parlagli di questa cosa, mi sento imbarazzata...forse mi dovrei rivolgere ad un sessuologo o posso affrontare questo argomento con lui?
Ho anche poca fiducia nel mio attuale compagno perchè mi ha mentito diverse volte.... solo quando avevo 20 anni, con il mio primo ragazzo, sono riuscita a raggiungere l'orgasmo, sempre... poi ho avuto un altro ragazzo e adesso sto con questo ma con entrambi non sono mai riuscita... questa cosa mi fa stare male... sto cercando di darmi una spiegazione di tipo psicologico....visto che il mio primo ragazzo mi ha lasciata e io sono stata malissimo e da allora non sono più riuscita ad avere un orgasmo durante il rapporto...forse sono rimasta traumatizzata da tale storia e ho paura che se anche stavolta mi lascio andare succede la stessa cosa....scusate, non voglio disturbarvi ulteriormente....vorrei solo un consiglio su come comportarmi.. non ci devo pensare? mi devo invece impegnare per raggiungere l'orgasmo? Una vostra risposta sarebbe veramente importante per me....
Grazie Sara

Cara Sara la mancanza di fiducia nei confronti del tuo attuale partner e l'esperienza passata, come tu stessa hai ipotizzato, potrebbero aver contribuito all'insorgenza della sintomatologia che hai descritto. Naturalmente il caso per essere studiato ed interpretato ha bisogno di un setting terapeutico specifico.
Parlarne con lo psicologo che ti sta seguendo mi sembra doveroso anche perché, se lo riterrà opportuno, potrà lui stesso indirizzarti da un sessuologo. In molti casi le patologie sessuali si risolvono molto prima se si è seguiti da un sessuologo. Devi sapere che se riesci ad ottenere l'orgasmo mediante auto o etero stimolazione puoi considerarti a tutti gli effetti una donna orgasmica, molte donne si considerano anorgasmiche soltanto perché considerano l'orgasmo ottenuto con altre modalità orgasmo di serie B. Auguri

 

( risponde la dott.ssa Maria Assunta Consalvi )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Marito confuso (1521708111477)

luisa, 48     Buongiorno, chiedo parere per mio marito 44 anni. Siamo sposati da 10 anni con bimbo di 9. Mi ha lasciata per una pausa di riflessi...

Che fare? (1520934157214)

Roberta, 26     Buongiorno, sto insieme al mio ragazzo da 5 anni e dopo alcuni alti e bassi, circa 6 mesi fa abbiamo deciso di provare a vivere i...

Amore non corrisposto (152165…

very, 19     Salve, le scrivo perchè non riesco a liberarmi di una persona... ...

Area Professionale

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

La misura del cambiamento in p…

Il Test semiproiettivo I.Co.S. (Indice del Confine del Sé), in quanto strumento capace di rilevare efficacemente e dettagliatamente lo stile di gestione delle r...

La Psicoterapia Psicodinamica…

La prestigiosa rivista “The American Journal of Psychiatry” ha pubblicato nuovi dati meta-analitici che confermano come l'efficacia della psicoterapia psicodina...

Le parole della Psicologia

Misofonia

La misofonia, che letteralmente significa “odio per i suoni”,  è una forma di ridotta tolleranza al suono. Si ritiene possa essere un d...

Satiriasi

La satiriasi è un termine usato in passato nella storia della medicina, indicante l'aumento in modo morboso dell'istinto sessuale nel maschio umano Il termine ...

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

News Letters

0
condivisioni