Pubblicità

Problemi sessuali (008114)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 18 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Marco, 40 anni

Sono sposato da 10 anni. Un figlio di 5 e uno in arrivo tra qualche mese. Prima della nascita del primo figlio l'attività sessuale era più o meno normale, non frequentissima ma abbastanza soddisfacente. Dopo la nascita non è stato più possibile, per un lunghissimo periodo, avere rapporti sessauli con mia moglie che non nè era più assolutamente interessata. Solo con il desiderio di avere un secondo figlio ( decisamente più suo che mio) è stato poss.riprendere ad avere rapporti, almeno per qualche mese, già interrotti per via della gravidanza.
Lei continua a non considerare il sesso qualcosa di importante nella vita di coppia: ne fa tranquillamente a meno. Sinceramente sono un pò disperato e non so più cosa fare.

Caro Marco questo è il momento meno favorevole per affrontare il discorso ma, nato il figlio, devi farlo con molta chiarezza e farle capire che la sua poca considerazione per l'attività sessuale è per te fonte di sofferenza e che per vivere in armonia il rapporto di coppia dovete riuscire a mediare. Prova a prospettarle l'idea di un aiuto esterno può darsi che il mancato interesse di tua moglie verso la sessualità nasca da un blocco personale. A sostegno della mia ipotesi c'è il fatto che a distanza di mesi dalla nascita del bambino avete di nuovo interrotto i rapporti. Durante la gravidanza, se la gestazione procede senza problemi, l'attività sessuale può essere praticata, con le dovute cautele, quasi fino al termine.
Auguri
Dott.ssa M.A: Consalvi

( risponde la dott.ssa Maria Assunta Consalvi )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

News Letters

0
condivisioni