Pubblicità

Problemi sessuali (106377)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 25 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Francesca 21

Salve, ho un problema. Un anno fa sono stata costretta per problemi a sottopormi ad una visita ginecologica. Non volevo andare assolutamente, ma visto che era una donna come me, mi sono covinta ad andare (dopo giorni di lacrime). Dopo quel giorno che ho fatto la visita la mia vita è cambiata e sto sempre male! Se solo penso a fare una visita da un ginecologo uomo mi viene un senso di schifo forte da farmi stare male e piangere. Quando vedo nudi di donne in tv sto male (forse perchè non mi accetto fisicamente, ho il seno piccolo). Non voglio nemmeno pensare a partorire, insomma non voglio far vedere a nessun altro uomo le mie parti intime. A volte penso che se mi facessi fare una visita da un uomo o partorissi con un uomo presente, dopo mi ucciderei perchè la vedo come una violenza sessuale e non riuscirei a vivere con questo trauma. Aiutatemi per favore.

Cara Francesca, dal racconto descritto si può intravedere che esistono problemi psicologici, in special modo un conflitto interiore con la figura maschile. Il problema ginecologico si può risolvere andando da una specialista più che da uno specialista proprio per non creare disagi e questo rientra nelle scelte che molte donne fanno per non sentirsi inadeguate quando sono sul classico lettino per visite ginecologiche. Il petto piccolo denuncia un altro aspetto sempre psicologico; io consiglio sempre e aiuto i soggetti ad accettare il proprio corpo come natura crea, ma se questo può diventare un serio problema il chirurgo estetico può aiutare, ma è veramente questo il problema? Quindi prima di sottoporti ad un intervento consiglio di fare una psicoterapia per capire da dove provengono tutte querste difficoltà psicologiche disturbanti, poi se emerge che occorre anche un intervento per modellare il seno esso viene fatto con serena convinzione.

(risponde il Dott. Sergio Pugelli)

Pubblicato in data 25/09/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La ...

News Letters

0
condivisioni