Pubblicità

Problemi sessuali (129086)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 25 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Samuele 32

Buongiorno, sono Samuele, ho 32 anni, sposato da 4 con un bambino di tre anni. Da quando ero ragazzo, mi porto con me un problema sessuale che ad oggi è degenerato. Ho avuto pensieri sessuali da sempre verso persone del mio stesso sesso, ero attratto da loro soprattutto fisicamente, ho sempre convissuto con questo problema riuscendolo a sovrastare, poche settimane fa, mi sono trovato a consumare un rapporto sessuale con un mio amico, approfittando del sue essere disponibile a questo nuovo gioco è successo. La cosa mi ha turbato al momento e anche dopo, sono aumentati i miei giustificati sensi di colpa, per aver tradito la mia famiglia, la cosa strana però e che vedere questo mio amico mi eccita sessualmente, tanto da arrivare a sognarlo spesso e a masturbarmi più volte al giorno. Io penso di non esserne innamorato, è solamante la situazione che mi eccita nonostante la mia determinazione siamo ricaduti nella situazione qualche giorno fa, tutto è stato voluto e desiderato, lasciandomi angosciato e disperato dopo il fatto, tanto d'averne parlato e deciso di cercare di interrompere, ma non so fino a che punto entrambi riusciremo a farcela, perchè alla fine è una cosa che desideriamo, essendo pienamente consapevole della situazione sociale che ci circonda. Chiedo un consiglio, un parere.Grazie.

Caro samuele,dal racconto si evince che si tratta di aver scoperto un orientamento sessuale omosessuale e che questo comportamento genera sensi di colpa. Ogni uomo ha latente l'omosessualità e la fantasia di un rapporto omosessuale non è una rarità, anche in coloro che si ritengono integrali eterosessuali. La situazione che si stà concretizzando nel rapporto descritto può provocare dei disagi all'inteno della famiglia, quindi prima che tutto degeneri senza averne la consapevolezza ti consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta per aver una più lucida e serena scelta del futuro come uomo sia singolo che di coppia. L'aver avuto l'esperienza del rapporto omosessuale non deve essere di ostacolo ma di riflessione per il presente e il futuro nella scelta dell'orientamento sessuale.Auguri.

(risponde il Dott.Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 18/12/08
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Fissazione

Il termine fissazione può avere significati diversi: Rinforzo di una tendenza o reazione, che porta alla nascita di un ricordo o di una abitudine motoria. F...

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. È definita come una pau...

Maternage

In psicologia, il maternage è il complesso di atteggiamenti ed azioni implicati nel rapporto madre-figlio, soprattutto nei primissimi anni, che possono essere i...

News Letters

0
condivisioni