Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Problemi sessuali nel mio matrimonio (003249)

on . Postato in Sessualità | Letto 5 volte

Marcella, 39 anni

Gentilissimi, ho un problema che purtroppo non so piu come risolvere. Ho conosciuto mio marito 13 anni fa ed eravamo una coppia felice e normale fino alla nascita della mia prima figlia 6 anni fa. Non so e non riesco a capire come mai mio marito sia cambiato dopo la nascita della bimba. I nostri rapporti diventavano sempre piu rari, le cose sono peggiorate dopo la nascita della seconda figlia 3 anni fa. I rapporti erano praticamente assenti per tutto il periodo della gravidanza e per i 5 mesi di allattamento. La cosa che mi disturbava e ancora oggi mi fa rabbia e' che per la bellezza di 14 mesi mio marito non mi ha vista per niente, mentre magari passava le sue nottate davanti a siti particolari su internet. Gli chiesi come mai e la risposta fu: "loro sono piu disponibili". Mi accusava del fatto che io, stanca, mi addormentavo con le bimbe. Ancora oggi il problema non e' risolto, anzi, vi posso tranquillamente dire che stiamo anche 4/5 mesi senza toccarci, e se succede e' perche io inizio a stuzzicarlo.
Ora, dopo 6 mesi, il problema mi sembra piu grave. Non riesce a trattenersi, quindi non mi la possibilita' di provare piacere, oppure nel bel mezzo del rapporto, non ha piu l'erezione. Vorrei tanto aiutarlo ma non so piu come prenderlo, vorrei che questo problema non rovinasse il nostro matrimonio, ci stiamo staccando e io sono stanca di fare sempre il primo passo. Vorrei essere considerata "donna" ma purtroppo non e' facile visto che comunque mio marito non vuole parlarne con nessuno e tanto meno con un medico. Vi prego di aiutarmi, voglio bene a mio marito e non vorrei mai arrivare a tradirlo o rovinare tutto per un problema del genere. Sono sicurissima di nn esser mai stata tradita, quindi non riesco proprio a capire questa sua mancanza di desiderio nei miei riguardi. Aspetto ansiosamente una vostra risposta e vi ringrazio anticipatamente del vostro aiuto.

Cara Marcella, la frequentazione dei siti porno se protratta nel tempo può indurre compulsione e creare una sorta di dipendenza convogliando l'interesse dei soggetti dal sesso reale a quello virtuale. Comincerei con il controllarlo molto attentamente, nel caso la mia ipotesi fosse verificata devi decidere cosa fare.
Da quanto scrivi si può anche ipotizzare che tuo marito si sia reso conto che l' erezione del pene non è più come una volta e che eviti i rapporti sessuali per non incorrere in figuracce. La sintomatologia sessuale può testimoniare un conflitto relazionale inespresso.
Indipendemente dal motivo che determina il suo comportamento sessuale, dal momento che per te l'attività sessuale è un punto importante nella vita di coppia, devi creare il terreno giusto per poterne parlare apertamente. La sintomatologia sessuale viene trattata con successo con la terapia mansionale integrata e la dipendenza sessuale con la psicoterapia cognitiva. Auguri.

( risponde la dott.ssa Maria Assunta Consalvi )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Area Professionale

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Le parole della Psicologia

Pet therapy

Con il termine pet therapy s'intende generalmente, una terapia dolce, basata sull'interazione uomo-animale. Si tratta di una terapia che integra, rafforza e co...

Gelosia retroattiva

La gelosia retroattiva prende anche il nome di sindrome di Rebecca, nome ispirato dal film di Alfred Hitchcock, ovvero Rebecca la prima moglie, tratto dal roman...

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

News Letters