Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Problemi vita sessuale (104297)

on . Postato in Sessualità | Letto 5 volte

Miky 28

Sono insieme allo stesso ragazzo da quasi sette anni, lui è stato il mio unico ragazzo e io in tutti questi anni non ho mai provato una vera e propria attrazione fisica. Non sento per lui desiderio sessuale pur amandolo molto e volendomi sposare con lui. Non considero il sesso una cosa rilvante tra noi. Eppure quando sono sola ho spesso dei pensieri sul sesso, mi piace guardare dei film erotici e fantasticare con la fantasia di rapporti sessuali coinvolgenti in cui ho un ruolo quasi passivo. Invece nel rapporto con lui tendo a limitare molto le sue iniziative, mi vergogno nel provare piacere, mi sento quasi sporca. Mentre quando sono sola la cosa la vivo solo con me stessa e se escludo qualche senso di colpa o paura di non essere normale perchè guardo certe scene di sesso, sto bene cosi. Mi dipiace per il mio ragazzo che invece considera il sesso tra noi molto importante e spesso soffre per questa mia reticenza e mancanza di desiderio. Cosa ne pensa?

Cara Miky, c’è qualcosa di contraddittorio in quello che mi ha scritto, visto che ha esordito affermando che non considera importante il sesso nella sua storia d’amore, mentre evidentemente per quanto riguarda la sua vita privata lo considera importante abbastanza da mettere in atto una serie di comportamenti volti in questo senso. Il fatto che il sesso le generi dei sensi di colpa, la sensazione di essere sporca, eccetera, potrebbe avere a che fare con molte cose, per esempio con l’educazione, con un cattivo rapporto con il suo corpo, o magari anche con il fatto che nei confronti del ragazzo che vorrebbe sposare non ha mai provato una vera attrazione. Posso però dirle che, proprio in virtù del fatto che ama il suo fidanzato, e vuole condividere la vita con lui, sarebbe opportuno rivolgersi ad uno psicoterapeuta, esplorare le motivazioni di questo suo atteggiamento nei confronti del sesso, e tentare delle strade per risolverlo. Le faccio molti auguri

(risponde La dott.ssa Serena Leone)

Pubblicato in data 03/07/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Area Professionale

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Le parole della Psicologia

Il pregiudizio

Similare alla connotazione più negativa di uno stereotipo, in psicologia un pregiudizio (dal latino prae, "prima" e iudicium, "giudizio") è un'opi...

Complesso di Elettra

Secondo la definizione di Carl Gustav Jung il complesso di Elettra si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con l...

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

News Letters