Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Psicologia sessuale (076780)

on . Postato in Sessualità | Letto 5 volte


Fabrizio , 21 anni


Salve dottore sono un ragazzo caratterialmente molto ansioso che trova nel sonno l'unico momento di pace e di evasione! Ho ereditato questo difetto da mio padre e aver vissuto sotto la sua influenza per tutti questi anni ne ha accentutato notevolmente l'entità. Il banco di prova in cui riconosco la mia enorme fragilità interiore è il rapporto con la donna:non riesco ad avere relazioni lunghe con una ragazza perchè dopo un pò di tempo comincio a soffrire di complessi di inferiorità che hanno in qualche modo a che fare con la sfera sessuale. Infatti, nonostante il mio aspetto abbastanza piacente,a 21 anni suonati non ho mai avuto un rapporto completo e questo fatto mi fa sentire enormemente frustrato.
Proprio ieri io e la mia ragazza,con la quale ero già stato un mese e mezzo lo scorso inverno,ci siamo lasciati dopo appena un mese che ci eravamo rimessi.Mi dava fastidio ad es. che lei si sentiva spesso col suo ex con il quale ha avuto la sua prima storia d'amore e le sue prime(e immagino stupende ) esperienze sessuali e lei dottore, capisce il dolore che provavo dentro quando la notte mi svegliavo di soprassalto pensando che lui l'aveva posseduta e io no??
Lei mi ha chiesto di rimanere amici ma io,nonostante le voglia molto bene,le ho detto che non la voglio più frequentare perchè so bene che l'idea che lei possa trovarsi un altro ragazzo che le riesca a dare quello che io non le ho saputo dare,mi farebbe sentire ancora di più un inferiore!
Con lei raggiungevo un erezione potente solo i primi giorni,quando questi complessi non si manifestavano ancora,ma giustamente lei è una ragazza seria,e avendolo già fatto giustamente non aveva la fretta che invece avevo io.Io non le ho mai parlato di questo problema e neanche i miei amici lo sanno...voglio sentirmi competitivo con gli altri e questa impotenza mi deprime sempre di più!
Spesso mi rifugio nella masturbazione perchè è l'unica cosa che riesce a darmi soddisfazioni anche se poi mi sento più in colpa di prima (sono anche un feticista sfegatato sin da piccolo) ed è una cosa che ovviamente non condivido con nessuno per paura di essere preso in giro!
Insomma nella mia vita manca da molti anni quella armonia che riesce a farmi sentire una persona felice e normale, ecco perchè ora sento il bisogno di cercare subito un'altra donna con cui fare tutto e subito magari perchè così eviterei qualche altra storia d'amore fallimentare.
Devo ricominciare tutto da capo,e nel frattempo divento sempre più grande e mi porto questo problema dietro, un ostacolo sempre più difficile da superare.
Ho paura .

Caro Fabrizio,
come spesso succede, il suo problema è molto più frequente di quanto lei non creda.
La sfera sessuale genera spesso ansia, soprattutto in persone giovani, che non hanno molta esperienza.
Nella situazione che mi ha raccontato, certo non l'ha aiutata il fatto di confrontarsi con un "rivale" come l'ex della sua fidanzata; più in generale, il confronto non aiuta mai a diminuire l'ansia. Tenga conto del fatto che se una ragazza sceglie di stare con lei lo farà perchè le piace, e non avrà probabilmente molto interesse nel fare confronti con precedenti parter, o rimproverarle eventuali inferiorità.
Inoltre, la famigerata prima volta è sempre foriera di grandi ansie e paure, ma dovrebbe provare a pensare al sesso come ad una cosa naturale, che quasi viene da sé.
Forse le ragazze con cui è stato finora non erano, come si suol dire, le "persone giuste", o forse la sua ansia era troppo forte per permetterle di fare il "grande salto".
Le consiglierei, innanzi tutto, di smitizzare il sesso, affrontarlo con maggior serenità, visto che è la cosa più naturale del mondo; sentirsi giudicati, incapaci è un atteggiamento che non aiuta affatto.
Per quanto riguarda la masturbazione, è anch'essa una cosa assolutamente naturale, che si pratica a tutte le età, non c'è alcun motivo per cui lei debba sentirsi in colpa praticandola.
Insomma, provi a rilassarsi, e si ricordi che le ragazze sono molto meno "pericolose" di quanto possano sembrare.
Le faccio molto auguri.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Ecofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di rimanere da soli nella propria casa Una paura comune a molti che spesso si associa ad altre...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

News Letters