Pubblicità

Psicologia / sessualità (078961)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 32 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Carlo, 23 anni

Un consiglio, vi prego: cercherò di essere telegrafico. Sono fidanzato da quasi 2 anni (tra poco è l'anniversario, importante per ciò che vi chiedo) e felicemente con una ragazza di 20.
Il problema sono sua madre e il suo compagno: sua madre che è molto religiosa (da 5 anni, dopo un matrimonio fallito) e direi bigotta fa di tutto per non lasciarci da soli, rifiutando categoricamente qualsiasi forma di dialogo con la figlia sull'argomento..ad eccezione delle vacanze estive "dove comunque ci sono anche gli amici" non da il permesso alla mia ragazza di stare via una notte con me: infatti in due anni io e la mia ragazza non abbiamo potuto fare un week-end assieme, addirittura una volta con casa libera io e lei ( i suoi erano in liguria) sua madre l'ha obbligata telefonicamente a dormire dalla nonna. Io mi sono lamentato un pochino con la mia ragazza della situazione..le ho detto di "svegliarsi", ma lei è come succube della madre (lei le ha dato una sbagliata educazione sessuale dipingendo il sesso come qualcosa di sporco),ora si avvicinano i nostri due anni e vorrei trascorrere due giorni da soli con lei...quesito: ho il diritto nel caso di un rifiuto della mamma di intervenire nella discussione e magari litigarci?.

Caro Carlo, sei una persona adulta e hai tutti i diritti degli adulti, dunque puoi fare quello che ritieni più opportuno, ovviamente assumendoti la responsabilità delle conseguenze. Comprendo la situazione e la tua esasperazione, e concordo con te che la tua ragazza dovrebbe “svegliarsi”, nel senso che è lei che dovrebbe combattere per la propria autonomia e libertà….Ma ognuno ha i suoi tempi rispetto a questo, e lei è un po’ più piccola di te, e anche di questo credo che tu debba tener conto. Immagino che una tua litigata con la madre comporterebbe delle conseguenze che forse faresti bene a preventivare, chiedendoti se sei disposto ad affrontarle e gestirle.

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

Lallazione

Indica quella fase di sviluppo del linguaggio infantile, che comincia all’incirca intorno al quarto-quinto mese di vita, e che consiste nell’emissione di suoni...

Tocofobia

Il termine tocofobia deriva dai due termini greci tocòs = parto e fobos (paura, timore). ...

News Letters

0
condivisioni