Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Pulsazioni vaginali involontarie (130497)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 23 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessia 26

Salve, sono una ragazza di 26 anni che da diversi anni soffre di una strana "malattia". Quando qualcuno mi sfiora o soprattutto si siede sulle mie gambe facendo peso sulla mia vagina o viceversa, nel senso che sono io a sedermi, mi partono delle imbarazzanti pulsazioni vaginali come se fossi eccitata e stessi raggiungendo un orgasmo. Non provo piacere nè quant'altro, solo imbarazzo perchè al sol pensiero di "avere questo handicap" iniziano a partire queste stupide pulsazioni che mi creano disagi con il mondo esterno. La prima volta che ho avuto queste pulsazioni, le ho avute per una giusta causa. Mi spiego meglio: ero in intimità col mio ex ragazzo (non eravamo nudi e non ho mai avuti rapporti) quando, riuscendo a farmi provare piacere, lui mi fece notare che qualcosa giù bussava: mi imbarazzai moltissimo, quasi mi mortificai. Poi, dopo qualche mese, mio cugino, sedendosi sulle mie gambe ha sentito queste stupide pulsazioni, dicendomi con tono ironico e cinico che mi ero eccitata ma io non ho provato nulla di nulla! Come faccio a ritornare la ragazza normale di prima? Voglio sedermi sulle gambe dei amici normalmente, voglio avere i contatti che avevo prima senza crearmi imbarazzi inutili. Sto provando a curarmi, o meglio ad aiutarmi , con l'autoipnosi ma non so come realmente applicarla. Aiutatemi per farvore! Qualche farmaco, terapia autodidatta, qualcosa che mi faccia tornare al passato, senza paure. P.s. i fiori di bach possono funzionare? Aspetto con ansia una sua risposta. Un abbraccio.

Cara Alessia, sei una ragazza normalissima non sono certo le pulsazioni che tu denunci a cambiare la tua normalità. Dal racconto si evince che il tutto ha inizio con una pseudo masturbazione, che col tempo è stata memorizzata come un atto imbarazzante creando sensi di colpa infatti ancora non hai avuto rapporti quindi il problema e psicologico. Preso atto dell'età adulta che può essere attrata da un ragazzo con il quale avere dell'intimità senza problemi, consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta sessuologo che può aiutarti a conoscere sia il tuo inconscio sia il corpo. Auguri.

(Risponde il Dott. Sergio Puggelli )

Pubblicato in data 22/05/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

News Letters

0
condivisioni