Pubblicità

Rapporti sessuali (152152)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 36 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Manu, 24

Salve,
sono una ragazza di 24 anni e vivo un disagio sessuale con il mio partner. Nell'agosto 2010 ho scoperto di avere l'hpv, virus del papilloma umano, era molto esteso, prendeva tutto il collo dell'utero, così dopo diverse colposcopie, la mia ginecologa mi consiglia di agire con una cauterizzazione. La cauterizzazione è un operazione di bruciatura che provoca una coagulazione dei tessuti, si favorì questa tecnica piuttosto della laserterapia in quanto il tessuto colpito era esteso ed un eventuale laser poteva causare delle cicatrici. La tecnica in sè è invasiva, lei capisca già il disagio, erano 3 ginecologhe, una cercava di tranquillizzarmi, l'altra inseriva il cauterio e l'ultima toglieva il sangue con un tampone, tutto dentro di me e tutto senza anestesia, ne ho dovute fare due di cauterizzazioni. A distanza di 5 mesi provo con il mio patner ad avere dei rapporti ma senza riuscirci, sento ancora il dolore sapendo perfettamente che ciò è un problema psicologico. Il mio partner non mi fa pressioni pensa sia questione di tempo, ma il mio disagio aumenta e non so che fare e come superarlo. Prima di allora non ho mai avuto problemi sessuali, anzi vivevo la mia sessualità con il mio partner con libertà e senza inibizioni, quindi i problemi sono nati a causa dell'operazione subita, pratica alquanto dolorosa ed invasiva.
Vorrei ritrovare la mia serenità sessuale, lei ha qualche consiglio da darmi?
La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti.
Emanuela


Cara Emanuela,
il racconto evidenzia come il dolore fisico sia stato invasivo. Quello che non capisco è come mai non è stata fatta un anestesia locale proprio per lenire il dolore. Si può definire questa una dispareunia poichè il dolore psicologico per la penetrazione può essere sempre presente. Consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta sessuologo che può aiutarti sia individualmente sia come coppia con specifici esercizi a ritrovare la vostra serenità sessuale.
Auguri

(Risponde il Dott. Puggelli Sergio)

Pubblicato in data 17/04/2012

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Personalità

“Esistono bisogni emotivi primitivi, esistono bisogni di evitare la punizione e di conservare il favore del gruppo sociale, esistono bisogni di mantenere l’armo...

Memoria

La memoria è quel meccanismo neuropsicologico che permette di fissare, conservare e rievocare esperienze e informazioni acquisite dall’ambiente (interno ed este...

Lo stereotipo

Il termine stereotipo deriva dalle parole greche "stereos" (duro, solido) e "typos" (impronta, immagine, gruppo), quindi "immagine rigida". Si tratta di...

News Letters

0
condivisioni