Pubblicità

Rapporti sessuali e sentimentali (155476 )

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 46 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Lorenzo, 28

 

Gentile Dottore,
mi chiamo Lorenzo e vorrei un Vostro consiglio su un problema che da qualche tempo ha una persona a me molto cara.
Provo a sintetizzare di cosa si tratta: fino a qualche mese fa frequentavo una ragazza di 24 anni con la quale ero fidanzato da un anno e con la quale progettavamo una vita insieme.
Una serie di suoi comportamenti poco chiari (non voleva presentarmi i suoi amici, non si apriva mai completamente, etc.) mi hanno fatto sospettare e messo nelle condizioni di "controllarla" scoprendo che mi aveva tradito con un altro ragazzo.
Dopo qualche settimana di promesse mi ha convinto a tornare con lei cercando di superare il tradimento subìto.
Dopo qualche mese ho però scoperto che la situazione era ben più grave: il suo non era stato un semplice "tradimento" ma portava avanti (da parecchi mesi) più di una "relazione stabile" (almeno 3) e parecchi altri "flirt".
Il mio sospetto (in parte da lei confermato) è che soffra di qualche disturbo grave (ninfomania?) magari dovuto a qualche trauma (lei dice solo "carenze d'affetto". è possibile?).
Nonostante il mio interesse per lei sia probabilmente svanito e dato che la sua famiglia non sembra prestare particolare attenzione a quanto successo, mi sento quasi in "dovere" di aiutarla consigliandole un psicologo/psichiatra che possa seguirla ed indirizzarla correttamente.
Secondo Voi sbaglio? Sono solo "capricci" di una ragazza immatura e che vuole divertirsi con il sesso prendendo in giro le persone? O è veritiera l'ipotesi della "malattia"? Qual è la strada migliore per agire?
Vi ringrazio anticipatamente.
Saluti.

Caro Lorenzo,
la tua posizione è meritevole poichè desideri aiutare una tua amica ex ragazza a nel risolvere il problema esposto.
Dalla descrizione si può interpretare che essa non abbia ben chiaro cosa sono i sentimenti quindi l'amore o lo stare insieme ad un ragazzo con la promessa di creare una vita insieme.
Come consiglio che posso darti essa non necessita di uno psichiatra ma di uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico che può aiutarla nell'analizzare le sue interiorità.
Auguri

 

(Risponde il Dott. Puggelli Sergio)

Pubblicato in data 06/09/2012

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Confabulazioni

La confabulazione è un sintomo frequente in alcune malattie psichiatriche, dovuto alla falsificazione dei ricordi. Questa sintomatologia clinica è mostrata da ...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

News Letters

0
condivisioni